Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Comunicato stampa

Data: mercoledì 6 maggio 2015, ore 16:30


Autorizzato l’aumento del deflusso dai laghi ai piedi del Giura

D’intesa con i Cantoni interessati, l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha deciso oggi insieme con i Cantoni di aumentare il deflusso dai laghi di Bienne, Neuchâtel e Morat a seguito del continuo aumento del loro livello. Il livello degli affluenti dei laghi ai piedi del Giura e dell’Aare rimarrà elevato anche nei prossimi giorni.

A seguito dei livelli delle acque straordinariamente elevati, il Canton Berna ha chiesto oggi, nell’interesse di tutti i Cantoni coinvolti (NE, VD, FR, BE, SO, AG), di aumentare temporaneamente il deflusso dal lago di Bienne in deroga a quanto previsto abitualmente dal regolamento che disciplina la regolazione delle acque dei laghi ai piedi del Giura (laghi di Neuchâtel, Bienne e Morat). Il livello del lago di Bienne ha oggi di nuovo superato il limite di piena di 430,35 m s.l.m., mentre il lago di Neuchâtel ha toccato il picco più alto dal 1983 (430,34 m s.l.m. alle ore 15.30).

 

I laghi ai piedi del Giura hanno assorbito molta acqua negli ultimi giorni, attenuando così le piene dell’Aare a valle del lago di Bienne. Per proteggere la popolazione a valle, il deflusso dal lago di Bienne è stato fortemente ridotto a più riprese, come previsto dal regolamento, facendo aumentare ulteriormente i livelli dei laghi. Se le condizioni meteorologiche lo consentono, il deflusso dal lago di Bienne presso la chiusa di Port (BE) sarà aumentato. I Cantoni interessati e l’UFAM hanno autorizzato congiuntamente questa misura, resa possibile dal lieve miglioramento delle condizioni meteorologiche annunciato per i prossimi giorni e dalle scarse precipitazioni previste. Se le condizioni meteorologiche lo richiedono, per proteggere la popolazione a valle si continuerà a ridurre il deflusso dal lago di Bienne.

 

 

Ci vorranno ancora alcune settimane prima che i laghi ai piedi del Giura e la portata dell’Aare tornino a livelli normali per la stagione. Con condizioni meteorologiche favorevoli, il lago di Thun dovrebbe tornare a livelli normali nel corso della settimana prossima. Nel frattempo, i servizi di protezione contro i pericoli naturali della Confederazione continueranno a monitorare e a valutare la situazione insieme ai Cantoni per garantire il massimo della sicurezza.

 

Teaser