Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Comunicato stampa

Data: venerdì 8 maggio 2015, ore 15:00


I livelli dei laghi ai piedi del Giura e dell’Aare sono ancora molto elevati, permane il pericolo di piene

I livelli dei laghi ai piedi del Giura sono molto elevati e scendono solo lentamente. Il pericolo di piene permane. Il livello dell’Aare a valle dei laghi di Thun e di Bienne viene regolato ancora a un livello elevato per agevolare il deflusso delle acque dai laghi. Da oggi pomeriggio fino a domenica mattina si prevedono precipitazioni, in parte di carattere temporalesco.

Previsione MeteoSvizzera

Oggi venerdì soprattutto nella seconda metà della giornata aumenta nuovamente l'instabilità atmosferica. Fino a domenica a nord delle Alpi sono attese a tratti precipitazioni. I rovesci possono assumere anche un carattere temporalesco in particolare da venerdì pomeriggio fino nella notte su sabato e lungo le Prealpi centro-orientali e le regioni dell'Altipiano adiacenti. In queste regioni sono attesi mediamente 20 litri per metro quadrato di precipitazione con punte in poche ore fino a 35 litri. Nelle altre parti del versante nordalpino come pure sul Giura si attendono da 10 a 20 litri per metro quadrato e in pianura solo 5-10 litri. Il limite delle nevicate si situa attorno a 2500 metri.

Il processo di scioglimento della neve rientra nella media stagionale e non provocherà un aumento eccezionale delle quantità d’acqua.

Permane il pericolo di piene per i laghi ai piedi del Giura

A seguito della cessazione delle precipitazioni, negli ultimi giorni i livelli dei corsi d’acqua sono calati e si trovano attualmente perlopiù nella fascia di pericolo 1, ad eccezione dei deflussi dai laghi, in particolare dai laghi di Thun e di Bienne. Quanto ai laghi ai piedi del Giura, le acque dei laghi di Morat e di Neuchâtel affluiranno verso il lago di Bienne non appena il livello di quest’ultimo sarà sceso sotto quello del lago di Neuchâtel. Per consentire un maggiore deflusso delle acque dai laghi ai piedi del Giura , la Confederazione e i Cantoni hanno deciso, di comune accordo, di regolare il deflusso in uscita dal lago di Bienne a un livello molto elevato. Le autorità ritengono che ci vorrà ancora parecchio tempo (diverse settimane) per raggiungere i livelli normali per la stagione.

Il pericolo di piene rimane molto elevato per i laghi di Neuchâtel e di Bienne (grado di pericolo 4). Per i laghi di Thun e di Morat e per l’Aare a valle del lago di Thun il pericolo resta marcato (grado 3).

Possibili conseguenze dei temporali

Le precipitazioni previste fino a domenica possono determinare localmente un aumento delle portate dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni. Se il bacino idrico della Emme dovesse essere interessato dalle precipitazioni, si dovrebbe ridurre immediatamente il deflusso presso la chiusa di Port. In questo caso il livello del lago di Bienne subirebbe un rapido e considerevole aumento.

Si raccomanda la massima prudenza nelle vicinanze di fiumi e laghi e si invita la popolazione a seguire scrupolosamente le istruzioni delle autorità locali.

 

Teaser