Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 22 marzo 2014, ore 12:00
Prossima informazione: domenica 23 marzo 2014, ore 08:00

Processo livello Zone interessate da a
Nevicate 3 Alpi Glaronesi, Alpi urane, Engadina alta, Grigioni, versante sudalpino 22.03.14, ore 08 23.03.14, ore 18

Forti nevicate in montagna

Da sabato mattina a domenica mattina in montagna al sud delle Alpi, nelle zone settentrionali adiacenti e in alta Engadina sono attesi sopra 1500 metri da 40 a 70 cm di neve fresca.

Neve

Situazione e sviluppo

Una zona perturbata proveniente dall'Atlantico ha raggiunto il Giura. Essa è preceduta da una forte corrente meridionale che convoglierà fino a domattina aria molto umida e meno mite verso il pendio sudalpino. Nella notte su domenica il fornte freddo attraverserà le Alpi in corrispondenza con una rotazione dei venti al settore nord.

Previsioni

Lungo il pemdio sudalpino sono caduti, fino alla tarda mattinata di sabato, 5 - 15 mm di precipitazione. Il limite delle nevicate si situa sui 1600 metri.
Nel pomeriggio le precipitazioni si intensificheranno per poi cessare domenica mattina. Il limite delle nevicate, lungo le Alpi e nell'alta Engadina, si abbasserà a partire da questa sera fin verso 1000 metri, nella notte localmente fino a 800 metri.
In una zona tra l'Alta Engadina, buona parte dei Grigioni e il pendio nordalpino centrale e orientale, le precipitazioni inizeranno verso sera e termineranno nella serata di domenica. Il limite delle nevicate sarà compreso dalla prossima notte tra 600 e 1000 metri.
In tutte le regioni menzionate sopra 1500 metri sono attesi, fino alla fine dell'evento, accumuli di neve fresca dell'ordine di 40 - 70 cm.

 

Teaser