Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 30 giugno 2014, ore 12:00
Prossima informazione: ultime informazioni


Precipitazioni abbondanti e piena: revoca dell‘allerta

Revoca dell’allerta in merito al pericolo di piene in corsi d’acqua minori e medi in Ticino e nel Mesolcina, nei Grigioni e nelle Alpi e Prealpi centrali e orientali.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

L'attiva perturbazione che ha portato precipitazioini estese soprattutto al sud e all'est si sposta progressivamente verso est e lascia la Svizzera durante la giornata di lunedì. Gli accumuli di precipitazione osservati variano da 50 a 100 l/m2 al nord e tra 80 e 140 l/m2 al sud. Le soglie di allerta sono state quindi in gran parte raggiunte.

Previsione

La situazione meteorologica si stabilizza e le precipitazioni cessano progressivamente ovunque. Inizialmente sono però ancora possibili dei rovesci sparsi lungo le Alpi nordalpine.

 

Corsi d'acqua e laghi

Situazione generale

La precipitazioni cadute domenica hanno fatto registrare un marcato aumento dei livelli dei corsi d’acqua nel Canton Ticino, nella valle della Reuss del Canton Uri e nella fascia che dai Grigioni si estende prima al Canton Glarona e poi all’Alpstein. Alcuni picchi rilevati nel bacino imbrifero del Reno posteriore, della Muota e della Moesa hanno raggiunto il livello di pericolo 2. Un significativo aumento del livello fra i corsi d’acqua maggiori è stato fatto registrato soprattutto dal Reno alpino e dalla Landquart nel Canton Grigioni come pure dalla Verzasca e dal Ticino nel Canton Ticino, con un picco domenicale quasi al grado di pericolo 2. I livelli di tutti i fiumi sono nel frattempo di nuovo in calo. In seguito all’aumento delle portate dei fiumi nelle regioni interessate i livelli del Lago Maggiore, del Lago di Costanza, del Lago dei Quattro Cantoni e del Walensee sono saliti senza tuttavia arrivare al livello di pericolo 2.

Previsioni

I livelli di tutti i corsi d’acqua delle regioni messe in stato di allerta continueranno a scendere sia lunedì che martedì. Lunedì si prevede tuttavia ancora una leggera ascesa dei livelli del Walenssee e del Lago di Costanza.

Teaser