Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: martedì 8 luglio 2014, ore 12:00
Prossima informazione: mercoledì 9 luglio 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piogge 3 versante nordalpino centrale, versante nordalpino occidentale 07.07.14, ore 12 09.07.14, ore 12
Piena 2 versante nordalpino centrale, versante nordalpino occidentale 07.07.14, ore 18 09.07.14, ore 18
Piena 2 Lago di Lugano 08.07.14, ore 12 09.07.14, ore 18

Pericolo moderato di piena nella regione del lago di Lugano e nelle regioni occidentali e centrali del versante settentrionale delle Alpi

Fino a mercoledì sera, le abbondanti precipitazioni nelle regioni occidentali e centrali del versante settentrionale delle Alpi possono causare un forte aumento del livello dei piccoli e medi corsi d’acqua. Il lago di Lugano ha raggiunto il grado di pericolo 2.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Dietro al fronte freddo di una depressione piuttosto attiva che ha raggiunto la Svizzera si è instaurata una situazione con correnti di segno opposto: da sud in quota da nordovest nei bassi strati nordalpini. Fino a martedì mattina sono caduti da 30 a 50 mm di pioggia.

Previsioni

La situazione con correnti opposte termina nel corso di martedì trasformandosi in una situazione di sbarramento lungo il pendio nordalpino.

Tra martedì e mercoledì pomeriggio sono attesi ulteriori 30-40 mm. Il limite delle nevicate scenderà entro martedì sera dai 2500 m fin verso i 2000 metri, durante le fasi con precipitazioni più intense anche più in basso.

Le correnti sudoccidentali sopra le Alpi hanno causato precipitazioni temporalesche localmente intense anche a sud della catena alpina (con accumuli compresi tra 25 e 90 mm), dove fino a martedì pomeriggio è in vigore un avviso di grado 2.

 

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I corsi d’acqua delle regioni interessate hanno reagito alle precipitazioni cadute e i loro livelli sono saliti nella notte su martedì. In alcuni bacini imbriferi, quali ad esempio quello della Ilfis nell’Emmental e della Saltina, è stato temporaneamente raggiunto il grado di pericolo 2. Nel Ticino meridionale anche i livelli degli affluenti del lago di Lugano sono saliti in misura significativa. Nella notte su martedì, il livello del lago di Lugano ha raggiunto il grado di pericolo 2.

Previsioni

In seguito alle precipitazioni previste, le portate dei corsi d’acqua del versante settentrionale delle Alpi continuerà a salire. I piccoli e medi corsi d’acqua delle regioni interessate potrebbero raggiungere il grado di pericolo 2. Secondo le previsioni attuali, fino a mercoledì mattina i livelli dei principali corsi d’acqua non supereranno la soglia di allarme.

Il livello del lago di Lugano continuerà a salire nella giornata di martedì, ma in base alle previsioni attuali non raggiungerà il grado di pericolo 3.

Nella maggior parte dei casi, le portate dei piccoli e medi corsi d’acqua dei Cantoni Ticino e Vallese caleranno. Non si prevede un nuovo aumento significativo. L’allerta per queste regioni può quindi essere revocata.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Lago di Lugano - Melide 2 270.95 - 271.1 m s. l. m. 08.07.14, 12:00 - 09.07.14, 18:00

Teaser