Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 10 luglio 2014, ore 12:00
Prossima informazione: lunedì 14 luglio 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Lago di Lugano 08.07.14, ore 12 14.07.14, ore 12

Pericolo moderato di piena nella regione del Lago di Lugano

Il livello del Lago di Lugano, che si situa attualmente nella fascia di pericolo 2, calerà lentamente nei prossimi giorni. L’allerta per i corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni nelle regioni occidentali e centrali del versante settentrionale delle Alpi può quindi essere revocata.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

La depressione con centro sull'Italia si sposta lentamente verso i Balcani. Le correnti umide ad essa associate hanno causato da 20 a 40 mm di precipitazioni nelle scorse 24 ore sul pendio nordalpino. Al nord delle Alpi permane una situazione di sbarramento. Il Sud si trova invece sotto l'influsso del vento da nord e le precipitazioni sono cessate.

 

Previsioni

Fino a venerdì al Nord sono ancora attese alcune precipitazioni, con un rialzo del limite delle nevicate fin verso 2800 metri. Al Sud resterà invece asciutto.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I corsi d’acqua delle regioni interessate hanno reagito alle precipitazioni cadute mercoledì e i loro livelli sono ulteriormente saliti. Il grado di pericolo 2 non è tuttavia più stato raggiunto. Il livello dell’Aare a valle dei laghi di Thun e di Bienne è ancora molto elevato, ma si situa appena al di sotto del grado di pericolo 2. A nord delle Alpi, i livelli dei laghi di Brienz, dei Quattro Cantoni e di Walen sono saliti ulteriormente, ma non hanno raggiunto il grado di pericolo 2. Livelli elevati sono stati registrati anche nei laghi ai piedi del Giura. A sud delle Alpi, il Lago di Lugano ha raggiunto mercoledì il suo livello massimo nella fascia di pericolo 2. Da quel momento il livello del lago si è stabilizzato.

Previsioni

In seguito alle nuove precipitazioni previste, le portate dei corsi d’acqua del nord delle Alpi saliranno ulteriormente nella notte su venerdì. Secondo le previsioni attuali, il grado di pericolo 2 non verrà più raggiunto. L’allerta per i corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni nelle regioni occidentali e centrali del versante settentrionale delle Alpi può quindi essere revocata.

Per i prossimi giorni, il livello dell’Aare rimarrà elevato e calerà solo lentamente. Secondo le previsioni attuali, nei prossimi giorni i livelli dei principali corsi d’acqua non supereranno le soglie di allarme.

Il livello del Lago di Lugano inizierà lentamente a scendere a partire da giovedì. In seguito al tempo secco nel Ticino meridionale questo calo proseguirà anche nei prossimi giorni. Il livello del lago scenderà al di sotto del grado di pericolo 2 solo nella giornata di lunedì o martedì.

 

 

 

Teaser