Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 19 luglio 2014, ore 12:00
Prossima informazione: domenica 20 luglio 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Temporali 3 Nord delle alpi 20.07.14, ore 12 21.07.14, ore 00
Piogge 3 Giura, versante nordalpino occidentale 21.07.14, ore 00 22.07.14, ore 00
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne 12.07.14, ore 12 21.07.14, ore 12
Piena 2 Altipiano svizzero centrale, Altopiano occidentale, Giura, Vallese, versante nordalpino centrale, versante nordalpino occidentale 20.07.14, ore 12 22.07.14, ore 12

Temporali violenti a nord delle Alpi, piogge abbondanti nella Svizzera occidentale. Portate uscenti del Lago di Bienne tuttora elevate.

Domenica pomeriggio e in serata sono attessi violenti temporali. In seguito fino a martedì sera nella Svizzera occidentale sono attese forti piogge con accumuli abbondanti. La portata uscente del Lago di Bienne permane elevata e si situa ancora nel grado di pericolo 2. Le allerte per il Lago dei Quattro Cantoni e i relativi emissari sono revocate.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

La fase attuale di tempo estivo molto caldo e afoso termina domenica con il passaggio di un fronte freddo associato ad una depressione di origine atlantica. In seguito affluisce aria più fredda e inizialmente molto umida da nordovest.

Previsioni

Davanti al fronte freddo si rafforza una forte corrente da sud che induce nelle vallate nordalpine un Favonio moderato o forte con raffiche massime comprese tra 70 e 90 km/h.
Nel corso della giornata di domenica la massa d'aria si umidifica e si destabilizza progressivamente. Da domenica a mezzogiorno a nord delle Alpi sono attesi temporali violenti che potranno essere accompagnati da grandine e forti raffiche di vento con velocità massime comprese tra 90 e 120 km/h.
Dopo il passaggio frontale sulle regioni della Svizzera occidentale rimane un afflusso di aria umida da nordovest. In particolare lungo l'arco giurassiano sono attese precipitazioni abbondanti che dovrebbero portare ad accumuli fino a lunedì sera tra 50 e 70 l/m2. Sulle regioni adiacenti verso est si attendono invece da 30 a 50 l/m2. Il limite delle nevicate scende nella notte su lunedì a 2700-3000 metri. Martedì l'intensità delle precipitazioni diminuisce.

Corsi d'acqua e laghi

Previsioni

Le precipitazioni previste possono causare un repentino e forte aumento delle portate dei corsi d’acqua delle regioni interessate. Il periodo critico durerà da domenica ore 12 fino a martedì ore 12. Secondo le previsioni attuali, i corsi d’acqua principali non supereranno le soglie di allerta fino a domenica alle ore 18.

Poiché i suoli sono già saturi, le forti precipitazioni possono provocare smottamenti.

L’Aare a valle del Lago di Bienne rimane a un livello elevato all’interno della fascia di pericolo 2.

 

 

Teaser