Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 21 luglio 2014, ore 00:00
Prossima informazione: lunedì 21 luglio 2014, ore 11:00

Processo livello Zone interessate da a
Piogge 3 Giura, versante nordalpino occidentale 21.07.14, ore 00 22.07.14, ore 00
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne, Aare a valle del lago di Thun, Emme, Saane 20.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12
Piena 2 Nord delle alpi, Vallese 20.07.14, ore 12 22.07.14, ore 12
Piena 2 Lago di Bienna, Lago di Brienz, Lago di Morat, Lago di Neuchâtel, Lago di Thun 21.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12

Piogge abbondanti nella Svizzera occidentale e pericolo di piena in corsi d’acqua e laghi

La fase temporale è finita. Si segue ora fino a martedì sera nella Svizzera occidentale sono previste forti piogge con accumuli abbondanti. I livelli dei corsi d’acqua e dei laghi aumenteranno in misura considerevole.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Il passaggio di un fronte freddo associato ad una depressione di origine atlantica determina un marcato cambiamento delle condizioni meteorologiche. La fase temporalesca è finita si attende una fase di tempo fresco e piovoso.

Previsioni

Dopo il passaggio frontale sulle regioni della Svizzera occidentale rimane un afflusso di aria umida da nordovest. Sono attese precipitazioni abbondanti che dovrebbero portare ad accumuli fino a lunedì sera tra 50 e 70 l/m2. A causa del carattere temporalesco delle precipitazioni localmente lungo il Giura sono possibili anche accumuli maggiori. Sulle regioni adiacenti verso est si attendono invece da 30 a 50 l/m2. Il limite delle nevicate scende nella notte su lunedì a 2700-3000 metri. Martedì l'intensità delle precipitazioni diminuisce all'ovest e aumenta invece lungo il pendio nordalpino orientale.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Il livello dell’Aare a valle del Lago di Bienne è tuttora molto elevato. Negli ultimi giorni, le portate dei corsi d’acqua sono invece calati di continuo e la maggior parte di essi si trova a un livello normale per la stagione.

Previsioni

I corsi d’acqua al nord delle Alpi e in Vallese reagiranno rapidamente alle previste precipitazioni in quanto i terreni contengono tuttora molta acqua. Le portate dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni potrebbero localmente superare il grado di pericolo 2. Il periodo critico si protrarrà da domenica, ore 12, a martedì, ore 12. Lunedì, per la Sarine e la Emme sono attese punte nella fascia di pericolo 2. Il livello dell’Aare a valle dei laghi di Thun e di Bienne salirà. Oltre alle portate uscenti dei laghi, anche i bacini imbriferi intermedi convoglieranno molta acqua. La portata dell’Aare si stabilizzerà presumibilmente per un periodo prolungato nella fascia di pericolo 2.

Il livello dei laghi salirà in seguito alle portate entranti elevate. I livelli dei laghi di Brienz, Thun, Morat, Neuchâtel e Bienne raggiungeranno presumibilmente entro lunedì sera circa il grado di pericolo 2. Non è escluso che da martedì il lago dei Quattro Cantoni, la Reuss e il Reno raggiungano il grado di pericolo 2.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Aare-Bern 2 360 - 420 m³/s 21.07.14, 12:00 - 22.07.14, 12:00
Aare-Hagneck 2 600 - 800 m³/s 21.07.14, 12:00 - 22.07.14, 12:00
Aare-Murgenthal 2 700 - 800 m³/s 21.07.14, 06:00 - 23.07.14, 06:00
Bielersee - Ligerz 2 429.6 - 430 m s. l. m. 21.07.14, 18:00 - 22.07.14, 18:00
Brienzersee - Ringgenberg 2 564.55 - 564.75 m s. l. m. 21.07.14, 18:00 - 22.07.14, 12:00
Emme-Wiler 2 150 - 300 m³/s 21.07.14, 06:00 - 23.07.14, 06:00
Lac de Neuchâtel - Neuchâtel 2 429.75 - 430.05 m s. l. m. 21.07.14, 18:00 - 22.07.14, 18:00
Murtensee - Murten 2 429.80 - 430.1 m s. l. m. 21.07.14, 18:00 - 22.07.14, 18:00
Thunersee - Spiez 2 557.9 - 558.1 m s. l. m. 21.07.14, 18:00 - 22.07.14, 12:00

Scivolamenti

Situazione attuale

In seguito alle abbondanti precipitazioni del mese di luglio i terreni contengono tuttora molta acqua.

Previsioni

Le ulteriori precipitazioni previste causeranno localmente o regionalmente  il superamento del limite (volume e intensità delle precipitazioni) di distacco di franamenti. Distacchi di frane sono quindi attesi nelle regioni colpite.

Teaser