Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: martedì 22 luglio 2014, ore 11:30
Prossima informazione: martedì 22 luglio 2014, ore 18:00

Processo livello Zone interessate da a
Piogge 3 Giura, versante nordalpino occidentale 21.07.14, ore 00 22.07.14, ore 15
Piogge 3 Entlebuch, Langnau-Eggiwil, Oberland Bernese, Sarnen-Lungern, Thun-Belp, Wahlern-Plaffeien 21.07.14, ore 00 22.07.14, ore 22
Piogge 3 versante nordalpino centrale, versante nordalpino orientale 21.07.14, ore 18 23.07.14, ore 03
Piena 3 Lago di Brienz 22.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne, Aare a valle del lago di Thun, Emme, Kleine Emme, Limmat, Reuss, Sihl, Thur, alto Reno 20.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12
Piena 2 Lago dei Quattro Cantoni, Lago di Bienna, Lago di Morat, Lago di Neuchâtel, Lago di Thun 21.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12
Piena 2 Nord delle alpi, Vallese 22.07.14, ore 00 23.07.14, ore 12

Piogge intense e intermittenti nel Giura e lungo il versante nordalpino, pericolo di piene per fiumi e laghi

Fino a martedì notte sono previste forti precipitazioni nel Giura e lungo il versante nordalpino. I livelli dei corsi d’acqua e dei laghi del versante nordalpino aumenteranno in misura marcata.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Dopo l'arrivo dell'aria fredda sull'Europa, tra domenica e lunedì, sull'area mediterranea si sono formati diversi sistemi di bassa pressione. Le correnti ad essi associate hanno di nuovo convogliato aria più umida e mite verso la regione alpina. Nella prima fase di precipitazioni dal Vallese meridionale al canton Friburgo, fino a Berna, Soletta e Basilea sono caduti da 20 a 50 mm di pioggia. Sul resto del versante nordalpino si sono invece raccolti da 10 a 20 mm e le precipitazioni sono state meno intense del previsto.

Nella seconda fase di precipitazioni, ancora in atto, le precipitazioni interessano una vasta area del versante nordalpino e finora sono caduti da 20 a 50 mm, localmente anche di più. Il limite delle nevicate è salito oltre i 3000 metri.
 

Previsioni

La fase di precipitazioni più intense continuerà anche nel pomeriggio di martedì, perdendo di attività solo in serata. Nelle zone con un grado 3 di pericolo (arancione) sono ancora attesi da 20 a 40 mm di pioggia, nelle zone di grado 2 (giallo) altri 10 a 20 mm. La notte su mercoledì dovrebbe risultare asciutta. Il limite delle nevicate salirà ulteriormente fin verso 3700 metri.

 

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Le precipitazioni ininterrotte hanno causato l‘aumento marcato dei livelli di numerosi corsi d’acqua, in particolare degli affluenti di piccole e medie dimensioni nell’Oberland bernese, in parti del Vallese (Lötschental), nella Svizzera centrale e, in misura crescente, nell’Altipiano orientale. Al momento le portate della Kander e della Lütschine hanno raggiunto il grado di pericolo 4, il tratto superiore dell‘Aare (affluente del Lago di Brienz) ha raggiunto il grado di pericolo 2. Forti aumenti delle portate sono stati registrati anche per la Emme e tutti gli affluenti dell’Altipiano centrale e orientale. Di conseguenza, continuano rapidamente a salire anche i livelli e le portate in uscita dei principali laghi prealpini e corsi d’acqua. Per il momento nessun livello ha tuttavia superato la soglia del grado di pericolo 2.

 

Previsioni

Le portate dei corsi d’acqua reagiranno rapidamente alle precipitazioni in corso e previste. I terreni nelle zone interessate sono già perlopiù saturi e possono difficilmente assorbire altre precipitazioni. La maggior parte delle precipitazioni defluisce quindi direttamente. Un ulteriore aumento delle portate è previsto soprattutto per i corsi d’acqua di medie e grandi dimensioni. Per l‘Aare vige ora l’allerta di grado di pericolo 2 lungo tutto il suo corso (ora anche fra i laghi di Brienz e di Bienne). L’attivazione della galleria di scarico delle piene presso il Lago di Thun causerà un ulteriore aumento controllato della portata dell’Aare a Berna. L’allerta (grado di pericolo 2) per la Reuss viene estesa al suo affluente Piccola Emme e al suo tratto superiore (affluente del Lago dei Quattro Cantoni). Anche la portata della Limmat a valle del Lago di Zurigo raggiungerà probabilmente il grado di pericolo 2, non da ultimo a causa del previsto aumento del livello della Sihl. Per la Thur e l’Alto Reno si prevedono ancora portate nella fascia di pericolo 2.

Le allerte per il Lago di Brienz riguardano ora il grado di pericolo 3, quelle per il Lago di Thun il grado di pericolo 2. Secondo le previsioni attuali, i laghi di Neuchâtel, Bienne e dei Quattro Cantoni rimarranno nella fascia di pericolo 2. Non è inoltre possibile escludere che da mercoledì il Lago Bodanico e il Lago di Walen raggiungano il grado di pericolo 2.

 

 

 

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Aare-Murgenthal 2 700 - 800 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 06:00
Bielersee - Ligerz 2 429.6 - 430 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Brienzersee - Ringgenberg 3 464.80 - 465.05 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Emme-Wiler 2 200 - 300 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 06:00
Kleine Emme-Emmen 2 170 - 300 m³/s 22.07.14, 11:00 - 23.07.14, 06:00
Lac de Neuchâtel - Neuchâtel 2 429.60 - 429.80 m s. l. m. 22.07.14, 18:00 - 23.07.14, 12:00
Limmat-Baden 2 250 - 380 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Murtensee - Murten 2 429.60 - 429.80 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Reuss-Mellingen 2 480 - 600 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 06:00
Reuss-Seedorf 2 200 - 300 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 06:00
Rhein-Basel 2 2500 - 3000 m³/s 22.07.14, 18:00 - 23.07.14, 12:00
Sihl-Zürich 2 100 - 190 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 06:00
Thunersee - Spiez 2 557.80 - 558.10 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Thur-Halden 2 200 - 500 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Vierwaldstättersee - Luzern 2 433.90 - 434.20 m s. l. m. 22.07.14, 18:00 - 23.07.14, 12:00

Scivolamenti

Situazione attuale

A causa delle abbondanti precipitazioni del mese di luglio i terreni sono ancora umidi.

Previsioni

Con le ulteriori precipitazioni si supereranno a livello locale o regionale i valori soglia (precipitazioni complessive e relative intensità) per il distacco di frane. Nelle zone interessate sono attese frane.

Teaser