Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: martedì 22 luglio 2014, ore 18:00
Prossima informazione: mercoledì 23 luglio 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 3 alto Reno 22.07.14, ore 18 23.07.14, ore 12
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne, Aare a valle del lago di Thun, Limmat, Reuss, Sihl, Thur 20.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12
Piena 2 Lago dei Quattro Cantoni, Lago di Bienna, Lago di Thun 21.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12
Piena 2 Nord delle alpi, Vallese 22.07.14, ore 00 23.07.14, ore 12
Piena 2 Lago di Brienz 22.07.14, ore 12 23.07.14, ore 12

Pericolo di piene per i fiumi e i laghi lungo il versante nordalpino

Le precipitazioni causeranno un aumento marcato dei livelli dei corsi d’acqua e dei laghi lungo il versante nordalpino.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

La depressione con centro sull’Adriatico si sposta lentamente verso sudest. L’afflusso di umidità verso le Alpi si riduce ulteriormente nel corso di martedì sera e della notte su mercoledì.

 

Previsioni

Da domenica pomeriggio sul versante nordalpino sono caduti da 40 a 80 mm di acqua, con punte localmente fino a 110 mm. Le precipitazioni previste nel corso della notte saranno deboli e l’allerta è perciò revocata per quanto riguarda l’aspetto meteorologico.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Le precipitazioni ininterrotte hanno causato l’aumento marcato dei livelli di numerosi corsi d’acqua, in particolare degli affluenti di piccole e medie dimensioni nell’Oberland bernese, nella Svizzera centrale e nell’Altipiano orientale. Molti di questi affluenti hanno già raggiunto il loro picco di portata. La maggior parte delle portate di questi corsi d’acqua cala lentamente. Per contro, continuano ad aumentare le portate dei corsi d’acqua principali, quali ad esempio la Thur, la Reuss, la Limmat e l’alto Reno. Per la Reuss e il corso superiore della Thur sono già state registrate portate nella fascia di pericolo 2.

Le portate elevate hanno causato anche un sensibile aumento dei livelli dei principali laghi prealpini, anche se per il momento non si registrano ancora livelli nella fascia di pericolo 2.

 

 

Previsioni

Le portate dei corsi d’acqua reagiranno rapidamente alle precipitazioni in corso e previste. I terreni nelle zone interessate sono già perlopiù saturi e difficilmente possono assorbire altre precipitazioni. La maggior parte delle precipitazioni defluisce quindi direttamente. Un ulteriore aumento delle portate è previsto soprattutto per i principali corsi d’acqua.

Per l’Aare vige l’allerta di grado 2 sia a monte che a valle del Lago di Bienne. Portate elevate nella fascia di pericolo 2 sono previste per la Reuss, la Limmat (a valle del Lago di Zurigo) e la Thur. Per l’alto Reno le portate previste rientrano nella fascia di pericolo 3 (in precedenza 2). Le portate della Sarine, della Emme e della Piccola Emme sono per contro scese in misura tale che l’allerta può essere revocata.

Per il Lago di Brienz l’allerta passa da 3 a 2. Secondo le previsioni attuali, i livelli dei laghi di Thun, Bienne e dei Quattro Cantoni permangono nella fascia di pericolo 2.

 

 

 

 

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Aare-Murgenthal 2 700 - 800 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Bielersee - Ligerz 2 429.6 - 430 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Brienzersee - Ringgenberg 2 464.70 - 464.90 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Limmat-Baden 2 250 - 380 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Reuss-Mellingen 2 550 - 580 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Rhein-Basel 3 2700 - 3200 m³/s 22.07.14, 18:00 - 23.07.14, 12:00
Sihl-Zürich 2 100 - 190 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 06:00
Thunersee - Spiez 2 557.80 - 558.10 m s. l. m. 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Thur-Andelfingen 2 500 - 700 m³/s 22.07.14, 12:00 - 23.07.14, 12:00
Vierwaldstättersee - Luzern 2 433.90 - 434.20 m s. l. m. 22.07.14, 18:00 - 23.07.14, 12:00

Scivolamenti

Situazione attuale

A causa delle abbondanti precipitazioni del mese di luglio i terreni sono ancora umidi.

Previsioni

Con le ulteriori precipitazioni si supereranno a livello locale o regionale i valori soglia (precipitazioni complessive e relative intensità) per il distacco di frane. Nelle zone interessate sono attese frane.

Teaser