Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 2 agosto 2014, ore 12:00
Prossima informazione: domenica 3 agosto 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 3 Aare a valle del lago di Thun, Aare-Ringgenberg 02.08.14, ore 12 04.08.14, ore 12
Piena 3 Lago di Brienz, Lago di Thun 02.08.14, ore 12 04.08.14, ore 12
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne, Emme, Kleine Emme, Reuss dal Lago dei Quattro Cantoni fino alla confluenza con la Kleine Emme, Reuss di Uri, Rodano, alto Reno 02.08.14, ore 12 04.08.14, ore 12
Piena 2 Lago dei Quattro Cantoni, Lago di Bienna, Lago di Costanza, Lago di Lugano 02.08.14, ore 12 04.08.14, ore 12
Piena 2 Altopiano, Giura, Ticino, Vallese, versante nordalpino 02.08.14, ore 12 04.08.14, ore 12

Pericolo di piene e di frane per vaste regioni della Svizzera

A causa di violenti temporali locali, permane il pericolo di piene. I laghi di Brienz e di Thun come pure l’Aare tra Thun e Berna sono ora oggetto di un’allerta pericolo 3. Numerosi laghi e fiumi di grandi dimensioni si mantengono nel livello di pericolo 2.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Una vasta depressione ricopre l'Europa. Il suo centro si trova sulle Isole Britanniche e le correnti in quota ad esso associate convogliano aria umida e instabile verso la regione alpina. La sua instabilità favorisce pure la formazione di temporale e già venerdì e nella notte su sabato in particolare al Sud delle Alpi e nelle Alpi si sono formati rovesci e temporali estesi. Sono così caduti da 5 a 15 mm di acqua nelle Alpi e da 15 a 30 mm al Sud. Localmente si sono però avuti quantitativi nettamente più alti: nella regione meridionale dell'Oberland Bernese (regione di Lenk), nell'Entlebuch / Emmenthal, a Engelberg e nell'alto Muotathal sono caduti localmente da 30 a 70 mm, nel Ticino centrale localmente da 40 a 50 mm.

Previsioni

Le correnti sudoccidentali in quota tendo ad intensificarsi nel corso della giornata e nel pomeriggio e la sera una fascia perturbata raggiungerà le nostre regioni. Sono così attesi nuovi rovesci e temporali estesi e localmente i temporali potranno essere anche forti. Per tutto il pendio nordalpino è di conseguenza stato emesso un avviso di precipitazioni importanti di grado 2 (da 30 a 50 mm in 24h). Vista la stagione il limite delle nevicate è relativamente elevato e si situa all'incirca alla quota di  3300 m. Dato il carattere di rovesci delle precipitazioni, i quantitativi varieranno molto da località a località e così isolatamente sarà possibile avere accumuli da 50 a 90 mm. Nel corso di domenica pomeriggio la situazione dovrebbe migliorare e si avrà una diminuzione delle precipitazioni.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Dopo un temporaneo miglioramento della situazione il 1° agosto, le portate sono fortemente aumentate venerdì sera e nella notte su sabato. Le precipitazioni a carattere temporalesco hanno causato aumenti repentini delle portate, in particolare nel corso superiore della Simme e della Emme come pure nella zona degli immissari del Lago di Lugano.

Le portate dell’Aare tra Thun e Berna come pure tra il Lago di Bienne e la foce della Emme si situano ancora nel grado di pericolo 2; ciò vale anche per la portata uscente del Lago dei Quattro Cantoni. Le acque dei laghi interessati dall’allerta si sono stabilizzate a livelli elevati. I laghi di Brienz, di Thun, dei Quattro Cantoni e di Costanza registrano livelli di grado 2.

 

Previsioni

A causa dei livelli tuttora elevati delle portate, dei suoli bagnati come pure  dei rovesci annunciati per sabato e domenica, sono ancora da prevedere afflussi elevati di acqua nei laghi. Viene pertanto mantenuto il grado di pericolo 2 per i laghi di Bienne, di Costanza, di Brienz, dei Quattro Cantoni e di Lugano. Per il Lago di Thun l’allerta passa al livello di pericolo 3. Dal Lago di Thun vengono attualmente fatte defluire portate uscenti il più elevate possibile, al fine di non mettere a rischio gli abitanti della zona dell’Aare a valle di detto lago. In caso di afflussi elevati di acqua nell’Aare a valle del lago di Thun, dette portate dovranno essere ridotte. Al contempo è previsto un aumento delle portate entranti nei laghi di Brienz e di Thun. Non è quindi da escludere che questi laghi e l’Aare a valle del lago di Thun possano raggiungere il grado di pericolo 3.

A seguito degli afflussi di acqua dall’Aare e dal lago di Costanza, il Reno dal Lago Bodanico a Basilea si mantiene a un livello elevato e a valle della foce dell’Aare continua a essere oggetto di un’allerta di livello 2. Nel corso superiore del Rodano, lungo la Reuss urana, la Emme e la Piccola Emme, non può essere escluso che nella notte su domenica venga raggiunto il grado di pericolo 2 .

I sistemi di pompaggio, che in numerose situazioni consentono di prevenire il raggiungimento di picchi di piena, sono attualmente in gran parte saturi. I depositi di carso e i laghi dei ghiacciai possono reagire molto rapidamente. I suoli, in molte zone saturi, non hanno più alcun effetto di assorbimento. Nell’intera zona settentrionale e orientale delle Alpi svizzere, nell’Alto Vallese e in Ticino permane il pericolo di forti e repentini aumenti dei livelli di corsi d’acqua e torrenti di piccole e medie dimensioni.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Aare-Bern 3 400 - 450 m³/s 02.08.14, 18:00 - 04.08.14, 12:00
Aare-Brugg 2 750 - 850 m³/s 02.08.14, 18:00 - 04.08.14, 12:00
Bodensee (Obersee) - Romanshorn 2 396.70 - 396.80 m s. l. m. 03.08.14, 12:00 - 04.08.14, 12:00
Brienzersee - Ringgenberg 3 564.85 - 565.05 m s. l. m. 03.08.14, 12:00 - 04.08.14, 12:00
Rhein-Basel 2 2200 - 2700 m³/s 03.08.14, 12:00 - 22:00
Thunersee - Spiez 3 558.10 - 558.20 m s. l. m. 03.08.14, 12:00 - 04.08.14, 12:00
Vierwaldstättersee - Luzern 2 434.00 - 434.10 m s. l. m. 03.08.14, 12:00 - 04.08.14, 12:00

Scivolamenti

Situazione attuale

Le precipitazioni sono diminuite. I suoli continuano tuttavia a essere saturi a causa delle elevate quantità di pioggia cadute negli scorsi giorni.

Previsioni

A seguito dell’affievolimento delle precipitazioni, la situazione migliorerà temporaneamente. A livello locale, nei prossimi giorni sono possibili ulteriori frane, in particolare in caso di precipitazioni a carattere temporalesco.

Teaser