Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 7 agosto 2014, ore 12:00
Prossima informazione: venerdì 8 agosto 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne 07.08.14, ore 12 08.08.14, ore 12
Piena 2 Oberland Bernese occidentale 07.08.14, ore 12 08.08.14, ore 12

Portata controllata a un livello elevato dell’Aare a valle del Lago di Bienne. Revoca dell’allerta per la Reuss presso Lucerna.

La portata in uscita dal Lago di Bienne permane nel grado di pericolo 2. Revoca dell’allerta di piena per la Reuss. A partire da venerdì sera sono previste nuove precipitazioni a carattere temporalesco, in particolare nel Giura e lungo le Prealpi occidentali.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Un nucleo di bassa pressione centrato fra l'Islanda e la Gran Bretagna influenza il meteo nella regione alpina. Una debole saccatura attraversa oggi la Svizzera da ovest verso est. Venerdì si instaura temporaneamente un promontorio anticiclonico che tuttavia già nell'arco della seconda metà della giornata lascierà il posto a correnti sudoccidentali instabili e umide, che interesseranno la Svizzera durante il fine settimana.

Previsioni

Oggi pomeriggio al nord alcuni rovesci, localmente temporaleschi, specie lungo il versante nord delle Alpi. Accumuli in media fra 3 e 8 mm, in corrispondenza di episodi temporaleschi fino a 25 mm. Al sud solo rovesci isolati.

Venerdì in prevalenza asciutto, in serata primi temporali sui rilievi.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

La situazione dei principali fiumi e laghi della Svizzera è ulteriormente migliorata, nonostante una propensione al deflusso ancora elevata. In particolare i livelli delle acque dei principali laghi sono scesi ampiamente grazie alla diminuzione delle portate entranti.  In taluni casi, si situano già nettamente al di sotto del grado di pericolo 2 (p. es.: laghi di Thun, Brienz e Bienne). Sul limite tra il grado di pericolo 1 e 2 permangono invece ancora i livelli dei laghi di Costanza (lago superiore) e di Zugo.

Con il calo dei livelli dei laghi si riducono anche le portate in uscita dai laghi. Quella del Lago dei Quattro Cantoni (Reuss presso Lucerna) è tornata nel frattempo a registrare valori nella fascia di pericolo 1; la relativa allerta può quindi essere revocata. L’Aare a valle del Lago di Bienne permane nel grado di pericolo 2. In questo caso, viene mantenuto il deflusso controllato dei laghi di Bienne e di Neuchâtel. Attualmente si osservano portate molto elevate nella fascia di pericolo 2 o 3 nel corso superiore della Simme. La causa è da ricercarsi nello straripamento di un lago glaciale sulla Plaine Morte.

 

 

Previsioni

Fino a venerdì a mezzogiorno è previsto un ulteriore miglioramento della situazione di tutti i principali fiumi e laghi della Svizzera. I rovesci e i temporali di giovedì causeranno solo localmente temporanei e moderati aumenti dei livelli delle acque. A partire da venerdì sera, i temporali previsti possono provocare localmente forti aumenti delle portate in corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni, soprattutto nel Giura e lungo le Prealpi occidentali. Fino a nuovo avviso, la propensione generale al deflusso permane elevata.

Nei prossimi giorni la portata in uscita dal Lago di Bienne non registrerà cambiamenti rilevanti. Dovrebbe continuare a essere regolata nella fascia di pericolo 2.

Per quanto concerne la Simme, non si prevede un ulteriore peggioramento della situazione . Nel corso di venerdì è attesa una normalizzazione della situazione nel corso superiore di detto fiume.

 

Teaser