Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: venerdì 8 agosto 2014, ore 12:00
Prossima informazione: lunedì 11 agosto 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne 08.08.14, ore 12 11.08.14, ore 12
Piena 2 Alpi Vodesi e Friborghesi, Altipiano svizzero occidentale, Chablais, Giura, Oberland Bernese occidentale, Regione del Lemano 08.08.14, ore 12 11.08.14, ore 12

Controllo a un livello elevato della portata dell’Aare a valle del Lago di Bienne.

La portata in uscita dal Lago di Bienne permane nella fascia di pericolo 2. Da venerdì sera a lunedì, i temporali previsti nelle regioni interessate dall’allerta possono causare localmente forti aumenti delle portate di corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Un debole cuneo di alta pressione sulle Alpi determina il tempo di oggi venerdì. Nella notte sul sabato si formerà sulla Manica una piccola ma attiva depressione. Sabato la perturbazione associata attraverserà la Svizzera.

Previsioni

Oggi (venerdì) in prevalenza asciutto; la sera primi temporali sul Giura e le Prealpi occidentali.

Sabato spesso nuvoloso. Nella prima metà della giornata rovesci o temporali, in seguito generalmente asciutto; verso sera di nuovo temporalesco.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

La situazione dei maggiori fiumi e laghi della Svizzera è ulteriormente migliorata. In particolare, i livelli delle acque dei principali laghi sono scesi ulteriormente a seguito di una diminuzione delle portate entranti. Soltanto il livello dei laghi di Costanza (lago superiore) e di Zugo si trovano ancora alla soglia del grado di pericolo 2.

Il calo dei livelli dei laghi comporta una riduzione anche delle portate in uscita. L’Aare a valle del Lago di Bienne si trova ancora nella fascia di pericolo 2. Le acque dei laghi di Bienne e di Neuchâtel sono state oggetto di un deflusso controllato.

La situazione della portata lungo il corso superiore della Simme dopo lo straripamento del lago glaciale sulla Plaine Morte si è nuovamente normalizzata.

 

 

 

Previsioni

Da venerdì sera a lunedì, i rovesci continui e i temporali previsti possono causare localmente forti aumenti delle portate di corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni. Le regioni colpite saranno soprattutto il Giura e le Prealpi occidentali, dove la propensione al deflusso si rafforzerà nuovamente a causa delle ripetute precipitazioni.

Nei prossimi giorni, la portata in uscita dal Lago di Bienne non farà segnare cambiamenti significativi.

 

Teaser