Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 11 agosto 2014, ore 12:00
Prossima informazione: martedì 12 agosto 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Versante nordalpino orientale, versante nordalpino centrale, versante nordalpino orientale 10.08.14, ore 12 12.08.14, ore 12
Piena 2 alto Reno 11.08.14, ore 12 12.08.14, ore 12

Aumento temporaneo del Reno dal lago di Costanza a Basilea; revoca parziale dell’allerta e nuovo aumento delle portate a partire da mercoledì.

Nuova allerta per il Reno dal lago di Costanza fino a Basilea. Revoca dell’allerta per l’Aare a valle del lago di Bienne e per alcuni corsi d'acqua di piccole e medie dimensioni. L’allerta resta tuttavia in vigore sul versante nordalpino orientale. Per mercoledì si prevede un nuovo aumento delle portate.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Un vasta zona depressionaria sul Mare del Nord convoglia aria fresca e in parte umida dall'Altantico verso la Svizzera. Il fronte freddo associato ha raggiunto le Alpi e resterà stazionario nei prossimi giorni. Il sud resta in aria caldo-umida e instabile.

La scorsa notte il fronte ha portato sulle Prealpi settentrionali e le regioni alpine confinanti da 30 a 60 mm di pioggia, su alcune stazioni anche oltre i 70 mm in 12 ore.

Previsioni

La tendenza a rovesci diminuisce nel corso di lunedì, ma resta ancora importante soprattutto sulle Alpi orientali e al sud. Anche martedì l'instabilità sarà ancora ben presente al sud e, a causa dei venti sudoccidentali, sulle Alpi grigionesi confinanti. I rovesci saranno invece solo isolati e deboli sulle altre regioni.

Uno scenario simile si ripete anche mercoledì, quando un fronte occluso farà di nuovo aumentare l'instabilità su tutta la regione alpina. Al sud sono attesi da 30 a 50 mm, localmente con temporali anche fin verso i 100 mm.

Dopo un miglioramento previsto per giovedì, nuovi rovesci sono attesi verso venerdì sera.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I livelli dei corsi d’acqua sul versante nordalpino hanno reagito con forza e rapidità alle precipitazioni tempestive della scorsa notte.

Le portate dei corsi d’acqua hanno già raggiunto i loro picchi a monte dei bacini imbriferi. La portata della Gürbe ha raggiunto il grado di pericolo 5, la portata di Lorze, Sense e Allenbach il grado di pericolo 3. La Emme e la piccola Emme hanno fatto registrare il grado di pericolo 2.

La portata dell’Aare a valle dei laghi di Thun e di Bienne è salita, mancando di poco il livello di pericolo 2.

La portata della Reuss a valle del Lago dei Quattro Cantoni sta tuttora salendo e raggiungerà il livello di pericolo 2 lunedì mattina. Diminuirà tuttavia nel corso di lunedì pomeriggio, scendendo di nuovo al di sotto la prima soglia di allerta.

Sale anche la portata del Reno dal lago di Costanza fino a Basilea, la quale raggiungerà il suo picco lunedì sera.

Salirà in particolare il livello dei laghi di Brienz, Thun, Bienne, dei Quattro Cantoni e di Zurigo, senza tuttavia raggiungere il livello di pericolo 2. Il livello del lago di Zugo è nella fascia di pericolo 2.

 

Previsioni

Il seguito all’aumento degli afflussi, soprattutto dall’Aare e dalla Thur, vi sarà nel corso della giornata un ulteriore aumento della portata del Reno dal lago di Costanza a Basilea, che raggiungerà il grado di pericolo 2.

Le portate di Aare e Reuss caleranno lentamente fino a mercoledì. L’allerta per l’Aare a valle del lago di Bienne (regolazione del deflusso) può pertanto essere revocata. La portata dei piccoli corsi d‘acqua scenderà più velocemente.

La situazione si calmerà martedì. Mercoledì sopraggiungerà un nuovo fronte freddo e si prevedono pertanto nuovi aumenti delle portate, soprattutto sul versante sudalpino. L’allerta per i corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni delle regioni Giura, Altipiano e versante nordalpino occidentale può essere revocata nel corso di lunedì. L’allerta per il versante nordalpino orientale rimane in vigore. In seguito alle ripetute precipitazioni, la propensione al deflusso rimane elevata in tutta la Svizzera.

 

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Rhein-Basel 2 2300 - 2600 m³/s 11.08.14, 17:00 - 21:00

Teaser