Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: mercoledì 13 agosto 2014, ore 17:30
Prossima informazione: giovedì 14 agosto 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Grigioni, Sopraceneri, versante nordalpino orientale 13.08.14, ore 12 14.08.14, ore 12
Piena 2 Inn, Lago di Lugano, Reno alpino, Ticino 13.08.14, ore 18 14.08.14, ore 12

Allerta di piene per il Reno alpino, l’Inn e il Lago di Lugano

Le precipitazioni intense cadute in Ticino e nei Grigioni stanno causando un forte aumento delle portate nei bacini imbriferi del Reno alpino e dell’Inn. Per il Lago di Lugano permane un’allerta di livello 2.

Meteo / Precipitazioni

Situazione attuale

Spinta da forti correnti sudoccidentali, una perturbazione temporalesca attiva associata a una vasta zona depressionaria centrata sul Mare del Nord ha interessa oggi la regione alpina. Davanti ad essa l'afflusso di aria molto umida e instabile è affluita in direzione del versante sudalpino.  Con il passaggio del fronte freddo le precipitazioni diminuiscono sensibilmente al sud e sudest del paese. Per questo  viene tolto l’avviso di piogge abbondanti. Anche a nord affluisce aria fresca e temporaneamente più secca.
Sul Ticino centrale e in parte dei Grigioni meridionali sono caduti dai 40 a 80 mm, nel Locarnese tra 100 e 140 mm. Sul resto del Ticino e  dei Grigioni meridionali  30-50 mm, Dal Gottardo a nord dei Grigioni 15-30 mm.
 

 

Previsioni

Nella prossima notte si avranno ancora dei rovesci isolati con 2-5 mm. Per domani giovedì invece a sud resta asciutto, mentre che a nord ci saranno solo dei rovesci isolati.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I corsi e gli specchi d’acqua in Ticino e nei Grigioni hanno reagito alle precipitazioni a carattere temporalesco con un forte aumento dei rispettivi livelli delle acque. Il Reno alpino e i suoi affluenti come pure l’Inn registrano attualmente un aumento dei livelli delle portate.

Lungo l’Albula e nei bacini imbriferi di testa del Reno posteriore è stato in alcuni casi raggiunto il livello di pericolo 4 (pericolo forte).

Gli afflussi di acqua nel fiume Ticino hanno in parte raggiunto il livello di pericolo 2, ma attualmente stanno di nuovo scendendo. Nella giornata di oggi, mercoledì, il livello del Lago di Lugano è salito si trova attualmente nella fascia di pericolo 2.

 

Previsioni

I livelli delle acque del Reno alpino continueranno a salire fino in nottata. Gli affluenti del Reno posteriore e del Reno anteriore come pure quelli della Landquart scenderanno ulteriormente. Il livello dell’Inn continuerà a salire fino nella notte.

Le portate dei corsi d’acqua in Ticino scenderanno ulteriormente nelle prossime ore. Il livello del Lago di Lugano crescerà ancora leggermente nella notte su giovedì per poi stabilizzarsi nel livello di pericolo 2.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Inn-Martina 2 280 - 340 m³/s 13.08.14, 16:00 - 14.08.14, 22:00
Lago di Lugano - Melide 2 270.85 - 270.95 m s. l. m. 13.08.14, 18:00 - 14.08.14, 12:00
Rhein-Diepoldsau 2 1200 - 1500 m³/s 13.08.14, 19:00 - 14.08.14, 02:00
Rhein-Domat Ems 2 850 - 1000 m³/s 13.08.14, 16:00 - 20:00

Scivolamenti

Situazione attuale

I suoli sono prevalentemente saturi d’acqua a causa delle precipitazioni dei giorni scorsi.

Previsioni

A causa dell’elevato grado di saturazione dei suoli e delle precipitazioni attese si prevedono frane di piccole dimensioni, che  possono verificarsi spontaneamente prima o dopo le precipitazioni.

Teaser