Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 10 novembre 2014, ore 12:00
Prossima informazione: martedì 11 novembre 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 4 Lago Maggiore 10.11.14, ore 12 14.11.14, ore 12
Piena 4 Lago di Lugano 10.11.14, ore 12 14.11.14, ore 12
Nevicate 3 Alto-Vallese, Engadina alta, Nord del Ticino, Regione del Sempione, Sud del Vallese 09.11.14, ore 18 12.11.14, ore 18
Piogge 3 Sud delle Alpi 09.11.14, ore 18 12.11.14, ore 18
Piena 2 Tresa 06.11.14, ore 12 14.11.14, ore 12
Piena 2 Maggia, Ticino 10.11.14, ore 12 13.11.14, ore 12
Piena 2 Sopraceneri 10.11.14, ore 12 13.11.14, ore 12

Forti precipitazioni e nevicate al sud delle Alpi. Pericolo di piene in Ticino.

Forti precipitazioni sono di nuovo previste al sud delle Alpi. Per il Lago Maggiore e il Lago di Lugano vige ora il grado di pericolo 4. Sono possibili distacchi spontanei di frane.

Meteo

Situazione attuale

Davanti ad una perturbazione atlantica  le correnti meridionali si sono rafforzate nuovamente, convogliando aria umida e relativamente mite in direzione del versante sudalpino e determinando una situazione di sbarramento.

Le piogge si sono estese ed intensificate domenica in serata. Nelle ultime 24 ore sono caduti da 15 a 60 mm di pioggia. Sopra 1800-2100 m sono già stati misurati da 15 a 40 cm di neve fresca.

Previsioni

L’evento di precipitazioni si prolunga fino alla serata di mercoledì. Complessivamente su 72h sono attesi da 150 a 200 mm di pioggia, con punte nella Valle Maggia, le Centovalli e la valle Onsernone tra 200 e 300 mm.

Il limite delle nevicate si troverà in generale tra 1800 m e 2100 m, ma nelle valli superiori potrà scendere anche più in basso durante le fasi più intense. Tra il Vallese meridionale e l'alta Engadina, passando per la regione del Gottardo al di sopra dei 2000 metri sono attesi 100-140 cm di neve fresca.

Nella serata di mercoledì o al più tardi nella notte su giovedì le precipitazioni cessano progressivamente.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano sono calati ulteriormente fino a domenica sera e da allora sono rimasti pressoché stabili. Attualmente si trovano nella fascia intermedia fra i gradi di pericolo 3 e 2.

I corsi d’acqua non hanno di fatto ancora reagito alle precipitazioni cadute. In parte sono leggermente aumentati. La portata del fiume Tresa permane nella fascia di pericolo 2.

Previsioni

Le portate dei corsi d’acqua nel Cantone Ticino aumenteranno in misura marcata a seguito delle precipitazioni previste. La temporanea intensificazione delle precipitazioni potrà provocare elevate portate di picco nei fiumi di piccole dimensioni. La fase critica durerà fino a mercoledì sera. Le portate del Ticino e della Maggia potrebbero appena raggiungere il grado di pericolo 2. Le continue precipitazioni da sbarramento manterranno per molto tempo le portate a un livello elevato. Non sono previsti picchi di portata marcati. Il fiume Tresa, emissario del Lago di Lugano, rimane nella fascia di pericolo 2.

L’aumento delle portate causerà un nuovo rialzamento dei livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano. Nel corso della seconda metà della giornata di martedì supereranno probabilmente la soglia del grado di pericolo 4. I livelli massimo sono previsti nella notte su giovedì. Non si può escludere che il livello del Lago Maggiore raggiunga il grado di pericolo 5.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Lago Maggiore - Locarno 4 195.6 - 195.9 m s. l. m. 12.11.14, 18:00 - 13.11.14, 18:00
Lago di Lugano - Melide 4 271.45 - 271.65 m s. l. m. 12.11.14, 18:00 - 13.11.14, 18:00
Maggia - Locarno 2 900 - 1400 m³/s 11.11.14, 00:00 - 13.11.14, 00:00
Ticino-Bellinzona 2 600 - 900 m³/s 11.11.14, 00:00 - 13.11.14, 00:00

Scivolamenti

Previsioni

In caso di precipitazioni intense e abbondanti sono possibili distacchi spontanei di frane.

Teaser