Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: martedì 11 novembre 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 5 Lago Maggiore 11.11.14, ore 12 14.11.14, ore 12
Piena 4 Lago di Lugano 10.11.14, ore 12 14.11.14, ore 12
Nevicate 3 Alto-Vallese, Engadina alta, Nord del Ticino, Regione del Sempione, Sud del Vallese 09.11.14, ore 18 12.11.14, ore 18
Piogge 3 Sud delle Alpi 09.11.14, ore 18 12.11.14, ore 18
Piena 3 Tresa 12.11.14, ore 12 14.11.14, ore 12
Piena 2 Maggia, Ticino 10.11.14, ore 12 13.11.14, ore 12
Piena 2 Sopraceneri 10.11.14, ore 12 13.11.14, ore 12

Lago Maggiore: pericolo di piene molto forte. Abbondanti precipitazioni e nevicate a sud delle Alpi.

A sud delle Alpi sono previste ulteriori precipitazioni abbondanti. Il Lago Maggiore raggiungerà il grado di pericolo 5, il Lago di Lugano il grado di pericolo 4. Si prevedono frane spontanee.

Meteo

Situazione attuale

Una corrente da sudovest sopra le Alpi convoglierà aria ancora molto umida e relativamente mite in direzione del versante sudalpino fino a mercoledì, mantenendo la situazione di attivo sbarramento.

Dopo le precipitazioni intense di lunedì, nella notte su martedì le precipitazioni hanno perso temporaneamente d'intensità. Da lunedì mattina sono caduti tra 50 a oltre 120 mm, il limite delle nevicate è situato attorno a 2000 metri, con un accumulo di circa mezzo metro di neve.

 

Previsioni

L’evento di precipitazioni si prolunga fino alla serata di mercoledì. Complessivamente su 72h sono attesi da 150 a 200 mm di pioggia, con punte nella Valle Maggia, le Centovalli e la valle Onsernone tra 200 e 300 mm. Le fasi più intense sono attese nella sera-notte di martedì e di nuovo nel pomeriggio di mercoledì, in quest'ultima fase con delle precipitazioni anche a carattere di rovescio. Nella serata di mercoledì o al più tardi nella notte su giovedì le precipitazioni cessano progressivamente a partire dalle regioni occidentali.

Il limite delle nevicate si troverà in generale tra 1800 m e 2100 m, ma nelle valli superiori potrà scendere anche più in basso durante le fasi più intense e verso la fine dell'evento. Tra il Vallese meridionale e l'alta Engadina, passando per la regione del Gottardo al di sopra dei 2000 metri sono attesi 100-140 cm di neve fresca.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I livelli dei fiumi del Canton Ticino hanno reagito alle precipitazioni dei giorni scorsi e lunedì sono di nuovo saliti. Notevoli aumenti delle portate sono stati osservati soprattutto negli affluenti del Lago di Lugano e del Lago Maggiore. Il fiume Tresa ha raggiunto il grado di pericolo 2. Vi è stato di conseguenza un nuovo aumento dei livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano, per i quali è stato emesso al momento il grado di pericolo 3.

Previsioni

In seguito alle precipitazioni previste, le portate dei corsi d’acqua del Canton Ticino rimarranno elevate e continueranno in parte ad aumentare. Fino a mercoledì l’aumento dei livelli dei maggiori affluenti del Lago Maggiore interesserà soprattutto i fiumi Maggia e Tocce. Secondo le stime attuali, i fiumi maggiori come la Maggia e il Ticino arriveranno a sfiorare il grado di pericolo 2. In seguito alle piogge orografiche persistenti, le portate dei fiumi maggiori rimarranno a lungo elevate. Non si attendono tuttavia picchi di portata particolarmente marcati. L’aumento temporaneo dell‘intensità delle precipitazioni può condurre nei fiumi più piccoli a picchi di portata elevati. La fase critica durerà fino a mercoledì sera. Il livello del fiume Tresa, la portata in uscita del Lago di Lugano, salirà fino a mercoledì al grado di pericolo 3.

L’afflusso tuttora marcato di acqua al Lago Maggiore e al Lago di Lugano comporterà un ulteriore aumento dei livelli dei laghi. Il Lago Maggiore raggiungerà nella notte su mercoledì il grado di pericolo 4, superando così il limite di piena, e mercoledì il grado di pericolo 5 (pericolo molto forte). Il Lago di Lugano raggiungerà entro mercoledì il grado di pericolo 4.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Lago Maggiore - Locarno 5 195.8 - 196.4 m s. l. m. 12.11.14, 18:00 - 13.11.14, 18:00
Lago di Lugano - Melide 4 271.40 - 271.60 m s. l. m. 12.11.14, 18:00 - 13.11.14, 18:00
Maggia - Locarno 2 600 - 1300 m³/s 11.11.14, 00:00 - 13.11.14, 00:00
Ticino-Bellinzona 2 300 - 900 m³/s 11.11.14, 00:00 - 13.11.14, 00:00
Tresa-Ponte Tresa 3 160 - 180 m³/s 12.11.14, 18:00 - 13.11.14, 12:00

Scivolamenti

Situazione attuale

Nella parte meridionale e sudoccidentale del Canton Ticino vi sono state negli ultimi dieci giorni complessivamente precipitazioni comprese tra 200 e 500 mm. Si registra così un’elevata saturazione dei suoli e del substrato roccioso della Valle Maggia, nelle Centovalli e nella Valle Onsernone.

Previsioni

Nella Valle Maggia, nelle Centovalli e nella Valle Onsernone sono previste nuove precipitazioni fino a mercoledì sera.  Secondo le previsioni potranno esservi nuove precipitazioni con oltre 100 mm di pioggia. La situazione può aggravarsi mercoledì quando subentreranno precipitazioni locali a carattere di rovesci.  Date le abbondanti e intense precipitazioni sono attese grandi frane spontanee.

Teaser