Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 13 novembre 2014, ore 12:00
Prossima informazione: venerdì 14 novembre 2014, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 5 Lago Maggiore 11.11.14, ore 12 17.11.14, ore 12
Piena 4 Lago di Lugano 10.11.14, ore 12 17.11.14, ore 12
Piena 3 Tresa 12.11.14, ore 12 17.11.14, ore 12
Piena 2 Sopraceneri 10.11.14, ore 12 17.11.14, ore 12

Ancora forte pericolo di piene nella regione del Lago Maggiore e del Lago di Lugano

I livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano calano leggermente fino a sabato e permangono rispettivamente nel grado di pericolo 5 e 4. A partire da sabato si prevede un ulteriore aumento dei livelli dei laghi.

Meteo

Situazione attuale

Le precipitazioni a sud delle Alpi sono terminate. Tra mercoledì mattina e giovedì mattina sono caduti tra 60 e 100 mm di pioggia. Il limite delle nevicate è rimasto sopra i 1800 metri. Complessivamente, da domenica sera sono caduti nel Sottoceneri 200 - 250 mm, tra l'alta Vallemaggia e il Locarnese fino a 250 - 350 con punte nelle Centovalli fino a 400 mm.

Previsioni

Fino a venerdì sera resterà asciutto, in seguito a sud delle Alpi è attesa una ripresa delle precipitazioni. Sabato sono previste a sud delle Alpi piogge estese con neve sopra 1800 metri circa, in calo in serata a 1400 metri.

A partire da domenica il tempo sarà variabile con precipitazioni sparse e senza accumuli di rilievo.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Le portate in entrata nel Lago Maggiore sono ulteriormente aumentate martedì a seguito delle elevate quantità di pioggia cadute in Ticino e nella regione italiana del Verbano-Ossola. Le portate massime sono state registrate nella maggior parte dei casi martedì pomeriggio. Da allora, i livelli dei fiumi sono in calo. Le portate in entrata, molto elevate durante più giorni, hanno fatto aumentare in modo marcato i livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano. Il Lago Maggiore ha raggiunto giovedì mattina il suo livello massimo nel grado di pericolo 5, mentre il Lago di Lugano raggiungerà giovedì verso mezzogiorno il suo livello massimo (grado di pericolo 4). La portata del fiume Tresa si trova nel grado di pericolo 3.

Previsioni

Le condizioni di tempo secco di giovedì e venerdì favorirà un ulteriore calo, fino a venerdì sera, delle portate dei corsi d’acqua del Cantone Ticino. Di conseguenza a partire da giovedì pomeriggio si prevede un calo anche dei livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano. Fino a sabato, il livello del Lago Maggiore permarrà nel grado di pericolo 5 e quello del Lago di Lugano nel grado di pericolo 4. La portata del fiume Tresa calerà lentamente e almeno fino a venerdì rimarrà nel grado di pericolo 3. Le precipitazioni previste per la giornata di sabato causeranno un nuovo aumento delle portate in entrata nei laghi. Di conseguenza fra sabato e domenica si prevede un nuovo aumento dei livelli del Lago Maggiore e del Lago di Lugano.

Scivolamenti

Situazione attuale

Negli ultimi quattro giorni, nella parte meridionale e sudoccidentale del Cantone Ticino sono caduti fino a 400 mm di pioggia. I suoli e il substrato roccioso della Valle Maggia, delle Centovalli e della Valle Onsernone sono molto saturi.

Previsioni

Fino a venerdì sera non sono previste ulteriori precipitazioni nella regione della Valle Maggia, delle Centovalli e della Valle Onsernone. Nella giornata di oggi e di domani, i suoli inizieranno lentamente ad asciugarsi. Non si può tuttavia escludere completamente il distacco spontaneo di frane.

Teaser