Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 17 gennaio 2015, ore 12:00
Prossima informazione: ultime informazioni


Fine delle forti nevicate a sud delle Alpi

A sud delle Alpi, sopra 1500 metri sono caduti 70-100 cm di neve fresca. Le precipitazioni si esauriranno entro sabato sera.

Fine delle forti nevicate a sud delle Alpi e nelle regioni adiacenti lungo la catena principale delle Alpi.

Situazione generale

La perturbazione attiva, che ha causato precipitazioni intense in particolare lungo il versante sudalpino, si allontana verso l'Austria. Di conseguenza, i venti in quota sono ruotati al settore nord, determinando un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche a partire dal pomeriggio.
Le precipitazioni al sud delle Alpi ed in Engadina sono iniziate giovedì in serata e sono state perlopiù continue, con la fase più intensa a partire da venerdì sera. Sabato mattina si sono poi gradualmente indebolite. I quantitativi di precipitazione sono stati tra 70-100 mm a sud delle Alpi e 30-50 mm in alta Engadina. Il limite delle nevicate è stato molto variabile in funzione dell'intensità delle precipitazioni: nelle vallate apine ticinesi e del Moesano è sceso a tratti fin sul fondovalle, mentre più a sud è rimasto sopra i 1000 metri. In quota i quantitativi di neve fresca accumulata sono stati molto variabili dato che le precipitazioni sono state accompagnate da venti in parte tempestosi da sud, al sud delle Alpi si aggirano tra 70 e 100 cm, in alta Engadina 30-50 cm.

Previsioni

Sabato pomeriggio le precipitazioni a sud delle Alpi diminuiranno ulteriormente d'intensità e saranno per lo più sotto forma di rovesci. Esse si esauriranno poi in serata a sud delle Alpi, solo nella prima parte della notte in Engadina. Seguiranno alcuni giorni asciutti.

 

Teaser