Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: domenica 5 aprile 2015, ore 12:00
Prossima informazione: ultime informazioni


Revoca dell’allerta di piena per il pendio nordalpino e l’Altipiano orientale.

Le portate dei corsi d’acqua di dimensioni medio-piccole situati sul pendio nordalpino e nell’Altipiano orientale stanno scendendo da sabato notte. L’allerta di piena può quindi essere revocata.

Meteo

Situazione attuale

A nord delle Alpi, da domenica scorsa ha prevalso per un periodo di una settimana tempo perturbato con precipitazioni frequenti, che sono cadute sottoforma di neve sopra 600 - 1200 metri. Seguirà nei prossimi giorni un periodo di tempo più soleggiato, meno fresco e prevalentemente asciutto.

Tra domenica 29 marzo e la domenica di Pasqua sono stati registrati i seguenti accumuli:
- nel Giura 90 - 150 mm, fatto salvo per Ajoie e piede sud del Giura (60 mm)
- sull'Altopiano 40 - 60 mm, a tratti 70 - 80 mm con una punta di 100 mm a Wynau
- lungo il pendio nordalpino 80 - 120 mm, con accumuli maggiori verso est. Nel Toggenburgo 120 - 180 mm, nelle Alpi glaronesi localmente fino a 250
- Nelle valli centrali delle Alpi 40 - 80 mm.

Previsioni

Lunedì dell'Angelo, aria meno umida affluirà verso la Svizzera nordalpina. Dopo una mattina abbastanza soleggiata, la nuvolosità aumenterà temporaneamente dando luogo a locali rovesci di neve, in particolare lungo il pendio nord delle Alpi. Il limite delle nevicate si situerà sui 700 metri.

A partire da martedì è previsto tempo viepiù soleggiato in corrispondenza con un graduale aumento delle temperature.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Le precipitazioni cadute negli ultimi giorni hanno causato giovedì e sabato di Pasqua un aumento moderato delle portate dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni del pendio nordalpino e dell’Altipiano orientale. Ad essere interessati sono stati in particolare i bacini imbriferi situati a basse quote. In alta quota, gran parte delle precipitazioni è caduta sotto forma di neve. Da sabato notte, le portate dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni stanno scendedo. Il grado di pericolo 2 non è stato raggiunto.

I livelli delle acque dei principali laghi ai piedi delle Alpi segnano da giovedì valori in gran parte stabili. Le portate in uscita dei laghi permangono elevate. Nessun grado di pericolo è stato superato.

Previsioni

Le portate dei corsi d’acqua di dimensioni medio-piccole continuano a scendere e si stabilizzeranno prossimamente. Anche i livelli delle acque dei laghi ai piedi delle Alpi e del Giura come pure le relative portate in uscita si abbasseranno. Nei prossimi giorni registreranno tuttavia ancora valori elevati.

Teaser