Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 2 maggio 2015, ore 12:00
Prossima informazione: domenica 3 maggio 2015, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 3 Lago di Bienna, Lago di Thun 02.05.15, ore 12 03.05.15, ore 12
Piena 3 Aare a valle del lago di Thun 02.05.15, ore 12 03.05.15, ore 12
Piogge 3 Basso Vallese (dal Chablais vallesano alla regione del Gran San Bernardo) 02.05.15, ore 18 03.05.15, ore 18
Piena 2 Altopiano, Giura, Vallese, versante nordalpino 01.05.15, ore 12 04.05.15, ore 12
Piena 2 Aare a valle del lago di Bienne, Birs 01.05.15, ore 12 03.05.15, ore 12
Piena 2 Lago di Morat, Lago di Neuchâtel 02.05.15, ore 01 03.05.15, ore 12
Piena 2 Aare a valle del lago di Thun 02.05.15, ore 06 03.05.15, ore 12
Piena 2 Rodano dal Lago Lemano fino a Chancy 02.05.15, ore 06 03.05.15, ore 12
Piena 2 Lago di Neuchâtel 02.05.15, ore 12 03.05.15, ore 12

A causa delle precipitazioni previste permane il pericolo di piene al nord delle Alpi

Al nord delle Alpi le precitazioni intense e persistenti si sono temporaneamente attenuate, ma riprenderanno sabato in serata, in particolare nel basso Vallese, dove sono attese nuove forti piogge. Vi è quindi il pericolo marcato di piene dei laghi di Bienne e di Thun come pure dell’Aare tra Thun e Berna. Permane invece moderato il pericolo di piene lungo l’Aare, il Reno, il Birs e il Rodano a valle della foce dell’Arve. Anche per i laghi di Morat e di Neuchâtel vige il grado di pericolo 2.

Meteo

Situazione attuale

La zona perturbata che ha portato sull'arco di 30 ore precipitazioni abbondanti sull'ovest del Vallese e a nord delle Alpi si è spostata verso est. La giornata di sabato risulta quindi essere in gran parte asciutta e con ampie schiarite.

 

Previsioni

Un nuovo fronte caldo associato ad una vasta depressione atlantica raggiunge in serata la Svizzera portando nuove precipitazioni. Tra sabato sera e domenica sera lungo una fascia che si estende dal basso Vallese, allo Chablais vallesano fino al Gran San Bernardo sono attesi da 30 a 60 mm di pioggia, localmente fino a 80 mm. Nelle altre regioni del Vallese (esclusa la regione del Sempione) e dell'Oberland Bernese i quantitativi saranno meno importanti e oscilleranno tra 20 e 40 mm, con punte locali vicine a 50 mm. Il limite delle nevicate sale da 2200 a 3000 metri, a momenti anche più in alto.

Neve

Situazione attuale

Il limite dell’innevamento si colloca attualmente in una fascia compresa fra i 1600 e i 1900 m. Nella regione dell’Aar tale limite si colloca intorno ai 1900 m, in quella della Reuss intorno ai 1700 m, in quella della Limmat intorno ai 1600 m, in quella del Reno alpino intorno ai 1600 m, in quella del Ticino intorno ai 1800 m e in quella del Rodano intorno ai 1800 m. Il manto nevoso si è umidificato sino ad altitudini di circa 2500 m. Come di consueto in questa stagione, le caratteristiche del manto nevoso presentano grandi differenze a seconda della regione e dell’esposizione, anche nell’ambito di minime distanze.

Previsioni

Oggi sabato si prevedono in Svizzera cali medi intorno ai 15 mm circa, con punte locali sino a 30 mm. Nella regione della Reuss si prevede un disgelo nevoso leggermente maggiore (circa 20 mm), mentre nella regione del Reno alpino e in Ticino un disgelo nevoso leggermente inferiore (circa 10 mm). Domani domenica si prevedono in Svizzera cali medi intorno ai 20 mm circa, con punte locali comprese tra 30 e 40 mm. Nella regione dell’Aar si prevede un disgelo nevoso leggermente maggiore (circa 25 mm), mentre nella regione del Reno alpino e in Ticino un disgelo nevoso leggermente inferiore (circa 15 mm). Oggi sabato, nella regione dell’Aar la neve si scioglierà principalmente in una fascia compresa tra i 1800 e i 2300 m, nella regione della Reuss in una fascia compresa tra i 1700 e i 2300 m, nella regione della Limmat in una fascia compresa tra i 1600 e i 2300 m, nella regione del Reno alpino tra i 1700 e i 2300 m, in Ticino tra i 1800 e i 2300 m e nelle regione del Rodano tra i 2000 e i 2700m. Domani domenica il limite superiore di queste fasce si collocherà 100 m più in alto.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I fiumi situati al nord delle Alpi hanno reagito fortemente alle precipiazioni cadute e da venerdì a mezzogiorno sono saliti in misura marcata. Per quanto concerne i fiumi di piccole e medie dimensioni, sono state misurate diffusamente portate nell’ambito del grado di pericolo 2. In alcuni casi è stato raggiunto il grado di pericolo 3. Per quanto riguarda i fiumi principali, anche lungo l’Aare, il Reno e la Emme some pure lungo il Rodano a valle della foce dell’Arve è stato raggiunto il grado di pericolo 2. L’Arve è salito notevolmente, raggiungendo il grado di pericolo 5. Anche i livelli dei laghi ai piedi del Giura come pure quelli dei laghi di Thun e di Brienz si sono innalzati fortemente a causa delle portate elevate degli immissari. Il lago di Bienne ha già raggiunto nella notte su sabato il grado di pericolo 2.

Previsioni

A causa delle elevate portate in uscita dai laghi, l’Aare a valle del Lago di Thun salirà ulteriormente e potrà raggiungere in breve tempo il grado di pericolo 3. A valle del Lago di Bienne, l’Aare potrà raggiungere sabato pomeriggio il grado di pericolo 2.

Il Reno a valle della foce dell’Aare rimarrà nel grado di pericolo 2 fino a domenica.

Nella giornata di sabato, il Rodano a valle della foce dell’Arve come pure il Birs rimarranno presumibilmente ancora nel grado di pericolo 2.

I laghi ai piedi del Giura come pure quelli nell’Oberland bernese saliranno ulteriormente nel corso delle prossime ore. Si parte quindi dal presupposto che i laghi di Morat e di Neuchâtel saliranno al grado di pericolo 2. I livelli dei laghi di Bienne e di Thun possono raggiungere domenica o lunedì addirittura il grado di pericolo 3.

Le portate della Emme e della Thur diminuiranno in misura marcata a partire da sabato pomeriggio. Pertanto, per questi fiumi l’allerta può essere revocata.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Aare-Bern 3 400 - 450 m³/s 02.05.15, 18:00 - 03.05.15, 12:00
Aare-Brügg 2 500 - 600 m³/s 02.05.15, 10:00 - 20:00
Lago di Bienna 3 430.05 - 430.25 m s. l. m. 03.05.15, 00:00 - 12:00
Lago di Morat 2 430.00 - 430.20 m s. l. m. 03.05.15, 00:00 - 12:00
Lago di Neuchâtel 2 429.80 - 430.00 m s. l. m. 03.05.15, 00:00 - 12:00
Lago di Thun 3 558.05 - 558.25 m s. l. m. 03.05.15, 00:00 - 12:00

Teaser