Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: venerdì 15 maggio 2015, ore 17:00
Prossima informazione: sabato 16 maggio 2015, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Piena 4 Aare a valle del lago di Bienne 13.05.15, ore 12 18.05.15, ore 12
Piena 2 Lago dei Quattro Cantoni, Lago di Bienna, Lago di Morat, Lago di Neuchâtel 13.05.15, ore 12 18.05.15, ore 12
Piena 2 Alto-Vallese, Nord e centro dei Grigioni, Sopraceneri, versante nordalpino 14.05.15, ore 18 16.05.15, ore 12

Allerta di piene nel pendio nordalpino, nell’Alto Vallese, nei Grigioni e in Ticino

Tra venerdì e sabato, in Ticino, nell’Alto Vallese come pure nelle Alpi centrali e occidentali sono previste forti precipitazioni. Di conseguenza, le portate dei corsi d’acqua aumenteranno, in parte in misura significativa, soprattutto in Ticino, nell’Alto Vallese e nel pendio nordalpino. Per i laghi di Morat, di Neuchâtel e di Bienne permane il grado di pericolo 2.

Meteo

Situazione attuale

Nel corso della notte su venerdì a Sud delle Alpi si sono sviluppati dei temporali, che localmente sono risultati intensi. Sul Ticino centrale si sono registrati degli accumuli tra 30 - 40 mm, localmente fino a 70 mm di precipitazione. Sul Ticino settentrionale e meridionale i quantitativi si sono limitati a 5 - 25 mm. I venti in quota da sudovest hanno sospinto forti rovesci di pioggia sino sui Grigioni, dove si sono registrati degli accumuli tra 30 e 40 mm. Le precipitazioni sono state meno importanti a Nord delle Alpi, dove sull'Altopiano sono caduti, sempre nella notte su venerdì, da 5 a 15 mm, lungo le vallate nordalpine tra 10 e 20 mm. Il limite della neve era situato tra i 1500 e i 2000 metri di quota.

Previsioni

Nord delle Alpi:
Entro venerdì pomeriggio a Nord delle Alpi sono attesi ulteriori 10  -20 mm di pioggia, nelle Alpi centrali e occidentali tra 20 e 40 mm, con locali accumuli anche maggiori. Nel corso della giornata di venerdì il limite delle nevicate si innalzerà da 1500 metri a 1700 - 2000 metri. 

 

Sud delle Alpi ed Engadina
Fino a venerdì in tarda serata in Ticino, in particolare tra il Sottoceneri e il Locarnese, sono attesi ulteriori 50 - 80 mm di pioggia. Tra la regione del Sempione e il Goms, nonchè nella regione di Zermatt e Sass-Fee, sono attesi ulteriori 30 - 50 mm di pioggia. Il limite delle nevicate si situerà tra i 1800 e i 2200 metri, in rialzo durante la serata di venerdì a 2400 metri.  

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

La situazione delle piene dei laghi ai piedi del Giura è ulteriormente migliorata negli ultimi giorni grazie al tempo asciutto e all’elevata portata in uscita dal lago di Bienne. I laghi di Neuchâtel e di Morat si trovano attualmente nel grado di pericolo 2. Il lago di Bienne si trova da ieri nel grado di pericolo 1. Il forte scioglimento delle nevi degli ultimi giorni ha causato un aumento in parte marcato dei corsi d’acqua situati nelle Alpi dall’Oberland bernese ai Grigioni come pure nel Vallese. I corsi e gli specchi d’acqua del Ticino e dei Grigioni hanno reagito alle precipitazioni di carattere temporalesco abbattutesi da giovedì sera.

Previsioni

A causa delle precipitazioni previste tra venerdì e sabato, i livelli dei fiumi situati sul pendio nordalpino, nell’Alto Vallese e in Ticino saliranno in parte in misura marcata. In queste regioni singoli corsi d’acqua potranno raggiungere il grado di pericolo 2. Di conseguenza, le portate elevate degli immissari provocheranno fino a sabato mattina un aumento dei livelli dei laghi delle Prealpi e del lago di Lugano. È probabile che il lago dei Quattro Cantoni raggiunga entro sabato il grado di pericolo 2. Non è da escludere che il lago di Brienz come pure il lago di Thun, di Lugano e di Maggiore raggiungano il grado di pericolo 2. Salirà anche il livello dell’Aare a valle del lago di Thun. A causa delle elevate portate in entrata e del possibile temporaneo rallentamento della portata dell’Aare alla chiusa di Port, venerdì il livello del lago di Bienne potrà salire ancora leggermente.

Per agevolare il deflusso delle acque dei laghi ai piedi del Giura, la portata in uscita dal lago di Bienne continua a essere regolata a un livello elevato. Pertanto, l’Aare fino alla confluenza con la Emme si manterrà nel grado di pericolo 4, mentre fino alla confluenza con il Reno nel grado di pericolo 2. Per quanto concerne i laghi di Bienne, di Neuchâtel e di Morat permane il grado di pericolo 2.

 

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Vierwaldstättersee - Luzern 2 433.95 - 434.05 m s. l. m. 15.05.15, 23:00 - 16.05.15, 23:00

Teaser