Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 23 luglio 2015, ore 12:00
Prossima informazione: venerdì 24 luglio 2015, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Canicola 4 Ticino centrale e meridionale 16.07.15, ore 12 24.07.15, ore 20

Canicola al Sud delle Alpi.

Persiste l'ondata di caldo a Sud delle Alpi dove è in vigore un'allerta di livello 4. L’allerta di piene per il nord delle Alpi e il Vallese è revocata.

Meteo

Situazione attuale

Il vasto anticiclone che ricopre il Mediterraneo e l'Europa centrale continua a determinare tempo molto caldo sull'insieme della regione alpina. La perturbazione temporalesca, che ha raggiunto le regioni nordalpine nel corso della serata di mercoledì, avanza indebolendosi nel corso della giornata odierna provocando rovesci o temporali isolati.

Mercoledì a Sud delle Alpi sono stati superati in più di una località i 35 °C, con il valore più elevato a Locarno Monti con 36.8 °C (terza giornata più calda dall'inizio delle misurazioni 80 anni or sono).

Previsioni

L'ondata di caldo persisterà a Sud delle Alpi fino a venerdì sera, con temperature massime oggi attorno ai 35 gradi, domani sui 32 gradi. Le minime notturne saranno ancora sopra i 20 - 22 gradi. Venerdì una nuova perturbazione temporalesca raggiungerà anche le regioni sudalpine, facendo calare le temperature. Si prevede di revocare l'allerta di livello 4 venerdì in serata. Sabato, dopo il passaggio del fronte temporalesco, le temperature saranno inferiori a quelle dei giorni scorsi, pur rimanendo sopra i 30 gradi. Non dovrebbero quindi più essere date le condizioni per ulteriori allerte di canicola.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Da mercoledì a mezzogiorno fino alla notte su giovedì, il Giura e le Prealpi sono stati interessati da precipitazioni a carattere temporalesco in parte intense. Ad esempio, a Marsens (Cantone di Friburgo) sono caduti 60 mm di pioggia in un’ora. I fiumi di piccole e medie dimensioni hanno quindi reagito con repentini aumenti delle portate. Il livello di pericolo 2 è tuttavia stato raggiunto solo in pochi casi. Nell’Altipiano e al sud delle Alpi il tempo è rimasto in parte asciutto: in queste regioni i livelli dei corsi d’acqua sono rimasti gli stessi degli scorsi giorni.

Previsioni

L’allerta regionale di piene per i corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni al nord delle Alpi e in Vallese è revocata, in quanto si presume che nei prossimi giorni nessuno di essi raggiungerà il livello di pericolo 2.

Teaser