Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 8 agosto 2015, ore 12:00
Prossima informazione: sabato 8 agosto 2015, ore 17:00

Processo livello Zone interessate da a
Canicola 3 Ticino centrale e meridionale 05.08.15, ore 12 08.08.15, ore 17
Piena 2 Svizzera tedesca, Vallese 08.08.15, ore 12 10.08.15, ore 12

Canicola a sud delle Alpi, locali piene possibili a nord delle Alpi e nel Vallese.

Canicola a sud delle Alpi a basse quote tra mercoledì 5 agosto e sabato 8 agosto. Da sabato pomeriggio a lunedì a nord delle Alpi e nel Vallese c'è il pericolo di piene locali.

Meteo

Situazione attuale

Sul centro Europa si è formato un debole canale depressionario, che include una zona frontale sulla Francia. La Svizzera viene a trovarsi in una massa d'aria più umida e instabile.

Previsioni

Nel pomeriggio di oggi sulle montagne si formeranno rovesci o temporali, che localmente potranno essere di forte intensità. La sera e la notte i temporali toccheranno in parte anche le pianure del nord delle Alpi. Domenica e lunedì si annunciano piuttosto variabili con di nuovo alcuni rovesci o temporali, specie il pomeriggio. A nord delle Alpi e nel Vallese sono localmente possibili quantitativi di 30 - 50 mm in breve tempo.

L'ondata di caldo a sud delle Alpi terminerà invece stasera.

 

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Al nord delle Alpi le portate sono attualmente al di sotto della media. Numerosi corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni presentano livelli di magra. Nelle Alpi, i bacini imbriferi ghiacciati segnano tuttavia portate superiori alla media. Lungo la Massa come pure lungo il Rodano presso Gletsch, venerdì sera è stato raggiunto il grado di pericolo 2 a causa del forte scioglimento della neve.

Previsioni

I temporali previsti a partire da sabato a mezzogiorno possono causare aumenti forti e repentini delle portate di corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni. Nelle Alpi, temporali improvvisi associati a un limite delle nevicate molto elevato possono provocare aumenti molto marcati delle portate in particolare in bacini imbriferi ghiacciati. Saranno interessati da questo fenomeno soprattutto i torrenti glaciali dell’Alto Vallese e dell’Oberland bernese. Secondo le valutazioni attuali, la situazione peggiorerà domenica. Poiché i principali fiumi dell’Altipiano registrano portate molto basse e che le precipitazioni a carattere temporalesco si verificheranno localmente, è improbabile che lungo Aare, Reuss, Limmat e Reno venga raggiunto un grado di pericolo. Per quanto concerne i laghi, si prevedono livelli delle acque perlopiù stabili.

Teaser