Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 14 settembre 2015, ore 12:00
Prossima informazione: lunedì 14 settembre 2015, ore 18:00

Processo livello Zone interessate da a
Piogge 3 Bivio-Avers, Engadina alta, Regione di Rheinwald, Sud delle Alpi 13.09.15, ore 20 14.09.15, ore 18

Forti precipitazioni, revoca delle allerte di piena

A sud delle Alpi e nelle regioni limitrofe dell’arco alpino sono attese forti precipitazioni di breve durata. L’allerta di piena in corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni è revocata.

Meteo

Situazione attuale

Le forti correnti da sudovest mantengono anche oggi un costante afflusso di aria umida verso la regione alpina. Il graduale spostamento del sistema perturbato verso est, fa sì che la Svizzera romanda non è più toccata dalle piogge, mentre sul versante sudalpino la situazione di sbarramento si mantiene fino a sera, pur indebolendosi con il passare delle ore.
Nel corso della notte fra domenica e lunedì le precipitazioni misurate sono state comprese fra 10 e 20 litri/metroquadrato sull'Ajoie e il nord del Giura, e fra 35 e 55 litri/metroquadrato fra il sud del Giura e la zona di Ginevra. Sul versante sudalpino nel medesimo lasso di tempo sono caduti da 30 a 50 litri/ metroquadrato. Quantitativi sotto i 10 litri/metroquadrato sono caduti nella Svizzera orientale.

Previsioni

Le precipitazioni continuano fino a mezzogiorno sul versante sudalpino e le regioni circostanti. Localmente sotto forma di rovesci di una certa intensità. Nel corso del pomeriggio le precipitazioni inizieranno a diradarsi per cessare entro sera. Localmente sono ancora attesi da 20 a 50 litri/metroquadrato.
Il limite delle nevicate rimane in gran parte sopra i 3000 metri per scendere fin verso i 2700 metri verso la fine dell’evento al Sud delle Alpi.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Le precipitazioni intense della notte scorsa hanno causato un aumento dei livelli dei fiumi nella Svizzera occidentale e in particolare a sud delle Alpi. I livelli di alcune portate hanno s il grado di pericolo 2, senza tuttavia superarlo. Al momento i livelli dei fiumi interessati nella Svizzera occidentale hanno di nuovo fatto registrare un marcato calo. In Ticino e nella Mesolcina come pure nelle valli meridionali dei Grigioni vi sono alcune regioni in cui al momento è ancora in corso un aumento dei livelli delle acque, i quali sono ovunque al di sotto del grado di pericolo 2.

Previsioni

I livelli delle acque dei fiumi della Svizzera occidentale interessati continueranno a scendere.  
A sud delle Alpi le portate dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni saliranno di nuovo in alcune regioni, a causa di ulteriori precipitazioni. Non può essere escluso che per un breve periodo i fiumi di piccole dimensioni sfiorino il grado di pericolo 2. Vi sarà inoltre anche un aumento del livello dei fiumi di medie e grandi dimensioni, i quali resteranno tuttavia al grado di pericolo 1. L’allerta di piena può dunque essere revocata.

Teaser