Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 17 settembre 2015, ore 18:00
Prossima informazione: venerdì 18 settembre 2015, ore 11:00

Processo livello Zone interessate da a
Piogge 3 Alpi urane, Centro dei Grigioni, Moesano, Nord del Ticino 16.09.15, ore 18 18.09.15, ore 12
Piena 2 Alpi urane, Centro dei Grigioni, Sopraceneri 16.09.15, ore 20 18.09.15, ore 12
Piena 2 Maggia-Locarno, Ticino-Bellinzona 17.09.15, ore 08 18.09.15, ore 12

Piogge abbondanti al sud e sul settore alpino centrale; pericolo di piena in Ticino. Fine dei venti tempestosi.

Un'attiva perturbazione attraversa le Alpi da ovest a est, accompagnata da precipitazioni abbondanti. Per il Ticino e le regioni settentrionali adiacenti viene emanata un’allerta di piena. Nelle Alpi sono terminati i venti tempestosi.

Vento e piogge

Situazione attuale

Il fronte freddo che ha attraversato la Svizzera occidentale stamattina si allontana verso est. Esso continua a causare piogge abbondanti a sud delle Alpi, nei Grigioni e nelle regioni confinanti.

All'ovest sono caduti 25-50 mm di pioggia fra le 8 e le 14 di giovedì. Al sud in 36 ore sono caduti fra 50 e 200 mm circa.

Venti tempestosi hanno soffiato sulle montagne delle Alpi centrali e orientali, con raffiche massime di 120-150 km/h, sul Gütsch fino a 172 km/h. Nel tardo pomeriggio l'intensità del vento è rapidamente calata. Rientra così l'allerta di grado 3 per il vento.

Previsioni

Sul versante sudaplpino le piogge dureranno fino a venerdì mattina, con la fase più attiva giovedì sera e nella notte. L'allerta è perciò prolungata fino a venerdì a mezzogiorno. Nelle prossime 24 ore sull'Alto Ticino fino all'alta Mesoclina sono attesi altri 70-100 mm, localmente 120. Il limite delle nevicate sarà sopra i 2800 metri. A nord delle Alpi nello stesso periodo sono attesi 50-80 mm fra la regione del San Gottardo fino al centro dei Grigioni.

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

I corsi d’acqua in Ticino e nelle regioni settentrionali limitrofe hanno reagito alle precipitazioni e sono cresciuti fortemente.  

Previsioni

Le precipitazioni previste associate al limite delle nevicate elevato causeranno, in particolare nel nord del Ticino e nelle regioni limitrofe dal massiccio del Gottardo al centro dei Grigioni, un aumento rapido dei livelli dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni. Anche la Maggia e il Ticino saranno interessati. Lungo entrambi i fiumi il grado di pericolo 2 verrà raggiunto presumibilmente giovedì sera. Il lago Maggiore salirà in misura marcata a causa dell’aumento delle portate in entrata. Non è da escludere che raggiunga il grado di pericolo 2 nel corso di venerdì.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Maggia-Locarno 2 1350 - 1400 m³/s 17.09.15, 17:00 - 20:00
Ticino-Bellinzona 2 350 - 700 m³/s 17.09.15, 18:00 - 22:00

Teaser