Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: domenica 31 gennaio 2016, ore 12:00
Prossima informazione: lunedì 1 febbraio 2016, ore 03:00

Processo livello Zone interessate da a
Piogge 3 Giura occidentale, Vallese, versante nordalpino 30.01.16, ore 18 01.02.16, ore 03
Piena 3 Thur 31.01.16, ore 12 01.02.16, ore 12
Piena 2 Altopiano, Giura, versante nordalpino 31.01.16, ore 06 01.02.16, ore 12
Piena 2 Rhein-Basel 31.01.16, ore 12 01.02.16, ore 12

Forti precipitazioni e pericolo moderato di piene a nord delle Alpi

Fino a lunedì mattina sulle regioni allertate cadranno ancora forte precipitazioni, con un limite delle nevicate in rialzo verso 2200 m. Il livello dei fiumi saliranno sensibilmente, soprattutto nel bacino della Thur.

Meteo

Situazione attuale

In una forte corrente da ovest, dopo il fronte freddo è giunto sulle Alpi un fronte caldo. Dall'inizio delle precipitazioni sabato sera, sull'Altopiano settentrionale e il versante nordalpino, il Giura e il Basso Vallese sono caduti 15-30 mm di pioggia. Sulla Svizzera nord-occidentale, lungo le Prealpi orientali, nelle Alpi bernesi, sull'Hochrhein fino all'Ajoie e sullo Chablais si sono registrati 30-40 mm. Nelle altre regioni i quantitativi sono stati di 5-20 mm. Il limite delle nevicate, fin dopo la mezzanotte, era attorno ai 1000-1400 m all'est, mentre all'ovest era sui 1400-1700 m. Domenica mattina il limite è sceso all'est temporaneamente fino a 400-700 m.

Previsioni

Fino a lunedì mattina sono attesi altri 20-30 mm sul versante nordalpino, localmente fino a 40. Nel Vallese e sull'est dei Grigioni sono attesi 15-20 mm. Il limite delle nevicate sarà in rialzo da 1000-1500 m fino a 1800-2200. Nelle vallate alpine, specie verso est, il limite resterà più a lungo attorno a 1300-1600 m. Lunedì mattina le piogge diminuiranno rapidamente. Ad alta quota, sopra i 2000 m, fino a lunedì mattina soffiano ancora venti forti o tempestosi dai quadranti occidentali, con raffiche di 80-110 km/h.

Neve

Situazione attuale

Questa mattina, sul versante nordalpino il limite medio dell’innevamento era situato fra i 700 e i 1000 m. Al di sopra dei 1700 m circa il manto nevoso è prevalentemente asciutto, mentre a quote inferiori è umidificato.

Previsioni

Domenica sono previste precipitazioni in ampie parti della Svizzera. Con l’aumento delle temperature, nel corso della giornata di domenica le nevicate si trasformeranno in pioggia dapprima nelle regioni occidentali, poi anche in quelle orientali. Inizialmente le precipitazioni saranno accompagnate da forte vento. Fino a lunedì mattina, dal circondario di Berna-Altipiano svizzero al lago di Costanza la neve fresca appena caduta si scioglierà. I tassi di disgelo nevoso rimarranno elevati fino a lunedì mattina: lungo il Giura fino a 30 mm al di sotto dei 1600 m; nell’Oberland Bernese e nella Svizzera centrale fino a 25 mm al di sotto dei 1800 m; nella parte nord orientale dell’Altipiano svizzero e sulle adiacenti Prealpi fino a 40 mm al di sotto dei 1800 m.

 

 

Corsi d'acqua e laghi

Situazione attuale

Da sabato pomeriggio le portate dei corsi d'acqua a nord delle Alpi sono in aumento, in particolare nel Giura e nel bacino della Thur. Poiché domenica mattina, all'est, il limite delle nevicate è sceso fino a basse quote, in queste regioni le portate subiranno temporaneamente una lieve diminuzione.

Previsioni

A nord delle Alpi, le precipitazioni previste causeranno un ulteriore aumento delle portate nei bacini imbriferi fino a una quota di circa 2000 metri. Risulteranno interessati soprattutto i piccoli e medi corsi d'acqua. Domenica mattina, all'est, a causa del basso limite delle nevicate, le precipitazioni sono state temporaneamente immagazzinate sotto forma di neve. Con l'innalzamento del limite delle nevicate previsto nel corso della giornata di domenica, questa neve è destinata a sciogliersi e ad aggiungersi alle precipitazioni. L'aumento maggiore delle portate è atteso nel bacino della Thur, il cui grado di pericolo raggiungerà il grado 3. Il picco della portata è previsto nella notte fra domenica e lunedì.  

Anche le portate del Birs e della Sihl aumenteranno in maniera marcata, ma rimarranno presumibilmente al di sotto del grado di pericolo 2. Le portate della Emme e della Piccola Emme subiranno un aumento meno marcato.

In conseguenza dell'elevato afflusso d'acqua dalla Thur e dai corsi d'acqua del Giura, nelle prime ore della mattinata di lunedì il Reno, a Basilea, raggiungerà probabilmente il grado di pericolo 2. Gli altri grandi fiumi dell'Altipiano rimarranno al di sotto del grado di pericolo 2.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Rhein-Basel 2 2200 - 2600 m³/s 31.01.16, 22:00 - 01.02.16, 06:00
Thur-Andelfingen 3 550 - 750 m³/s 31.01.16, 22:00 - 01.02.16, 04:00
Thur-Halden 3 500 - 700 m³/s 31.01.16, 20:00 - 01.02.16, 02:00

Teaser