Navigazione

Collegamenti ipertestuali

selezionato

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: domenica 28 febbraio 2016, ore 19:00
Prossima informazione: lunedì 29 febbraio 2016, ore 12:00

Processo livello Zone interessate da a
Vento 3 Bacino Lemanico, Giura occidentale 28.02.16, ore 20 29.02.16, ore 12
Nevicate 3 Altipiano svizzero centrale, Altipiano svizzero orientale, Svizzera nordoccidentale, versante nordalpino centrale, versante nordalpino orientale 29.02.16, ore 06 01.03.16, ore 12

Forti nevicate e venti tempestosi

Fine allerta di grado 3 per la neve in montagna al sud. 10-25 cm di neve sulla Svizzera tedesca e nord-occidentale. Tempesta di bise sulla regione del Lemano.

Meteo

Situazione attuale

Una depressione centrata sulla Corsica determina l'afflusso di aria umida dai quadranti orientali in direzione delle Alpi. Sul versante sudalpino la fase più intensa delle precipitazioni si concluderà stasera; nuove precipitazioni sono attese fra la seconda metà della notte e lunedì sera, ma non raggiungeranno più le soglie di allerta. Fra le Alpi ticinesi occidentali e la regione del Monte Rosa sono caduti accumuli di 40-60 cm di neve nuova, con punte fino a 90 cm nella regione del Sempione. Da stanotte gli afflussi di aria umida e più fresca interesseranno soprattutto la Svizzera tedesca.

Previsioni

Verso lunedì mattina le precipitazioni inizieranno a nord delle Alpi e dureranno fino a martedì mattina. Le zone più toccate si trovano sulla Svizzera tedesca e le regioni confinanti del Giura. Il limite delle nevicate si abbasserà progressivamente da 600-800 m verso le basse quote entro sera. Martedì mattina le precipitazioni si esauriranno. In totale sopra i 400-600 m sono attesi 10-25 cm di neve nuova. Inoltre fra domenica sera e lunedì mattina è prevista bise tempestosa sul Giura occidentale e nella regione del Lemano, con raffiche fino a 90 km/h.

 

Teaser