Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 5 marzo 2016, ore 18:00
Prossima informazione: domenica 6 marzo 2016, ore 06:00


Forti nevicate a Sud delle Alpi e nelle regioni adiacenti.

Forti nevicate a Sud delle Alpi e nelle regioni adiacenti. Revoca dell'allerta in Ticino e Mesolcina. Continuazione delle nevicate fra la zona del Gottardo e quella del Bernina.
Processo livello Zone interessate da a
Nevicate 3 Parte nord della cresta principale delle Alpi, fra il Gottardo e il Bernina, Val Bregaglia e Val Poschiavo. 05.03.16, ore 00 06.03.16, ore 06

Neve

Situazione attuale

Un’attiva, ma veloce, perturbazione ha attraversato la regione alpina nel corso della giornata di sabato, portando sul versante sudalpino abbondanti nevicate fino a basse quote. Da questa notte l’apporto di umidità diminuisce notevolmente, anche se non completamente. Le correnti in quota ruotano a ovest e la situazione di sbarramento sul versante sudalpino giunge così a termine entro sabato sera.

Complice l’intensità delle precipitazioni, la neve è scesa copiosa fino in pianura, con accumuli importanti. In circa 16 ore, fra la mezzanotte e la metà pomeriggio di sabato sono caduti fino in pianura dai 5 cm nel Mendrisiotto ai 20 cm nel Luganese e Locarnese, mentre in quota, attorno ai 2000 metri le stazioni di misura automatiche hanno misurato da 40 a 60 cm di neve fresca. Anche nelle vallate superiori i quantitativi sono stati importanti fino nei fondovalle, compresi fra 40 e 50 cm.

 

Previsioni

La perturbazione si sposta nel corso della serata e delle notte sempre più verso est. Le precipitazioni hanno iniziato a diminuire d’intensità nel corso del pomeriggio. Entro sera in tutto il Ticino il tempo sarà asciutto. Mentre lungo le Alpi fra la zona del Lucomagno e quella del Bernina, passando per quella del S. Bernardino, e nelle regioni adiacenti, sono attese ancora delle deboli nevicate. Entro domani mattina attendiamo ulteriori 5 – 10 cm di neve. Di conseguenza l’allerta di grado 3 per le nevicate a basse quote è revocata questa sera, mentre continua come previsto fino a domani mattina per le regioni alpine citate sopra.

La giornata di domenica sarà caratterizzata da correnti da ovest e in tutta la Svizzera la nuvolosità sarà variabile. Sul versante sudalpino  non sono più attese precipitazioni, mentre nelle Alpi e a nord di esse potranno cadere ancora da 5 a 15 cm di neve entro lunedì mattina.

Teaser