Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Comunicato stampa

Data: venerdì 3 agosto 2018, ore 14:00


Bilancio intermedio dell’ondata di caldo: il tempo caldo-afoso perdura

Una vasta zona anticiclonica continua a influenzare il tempo della regione alpina determinando tempo caldo-afoso alle basse quote di tutta la Svizzera. Con buona probabilità fino a mercoledì 8 agosto non ci saranno cambiamenti di rilievo. L’allerta per canicola di livello 4 per le basse quote a Sud delle Alpi rimane valida almeno fino a domenica 5 agosto. L’allerta di livello 3 per le pianure a Nord delle Alpi viene prolungata fino a mercoledì 8 agosto. L’allerta per il Vallese e il bacino del Lemano viene innalzata al livello 4. L’ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) comunica che per determinati gruppi di persone le temperature elevate rappresentano un pericolo per la salute.

Previsione per i prossimi giorni

Nei prossimi giorni l’ondata di caldo perdurerà sia a Sud che a Nord delle Alpi. A Sud delle Alpi l’allerta di livello 4 rimarrà valida almeno fino a domenica 5 agosto 2018, anche se ci sono buone probabilità che un’ulteriore allerta per canicola, ma di livello 3, venga emanata per le giornate di lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 agosto. A Nord delle Alpi l’allerta canicola di livello 3 rimarrà valida fino a mercoledì 8 agosto 2018. Alla luce delle misurazioni effettuate durante gli scorsi giorni e l’analisi degli ultimi modelli meteorologici l’allerta per il Vallese e il bacino del Lemano viene innalzata dal livello 3 al livello 4.

Fino a mercoledì 8 agosto in tutta la Svizzera al di sotto dei 600 metri di quota le temperature massime saranno comprese tra 32 e 35 gradi, al Sud localmente anche leggermente superiori. Le minime non scenderanno al di sotto dei 19 – 22 gradi al Sud, e i 17 – 20 gradi al Nord. A causa dell’umidità relativamente alta, a basse quote condizioni afose saranno persistenti. La fase più intensa dell’ondata di caldo è prevista per oggi venerdì e sabato.

Ondate di caldo a confronto

Dal 30 luglio a Nord delle Alpi sono state misurate temperature massime giornaliere superiori ai 30 gradi in modo esteso in tutte le zone a bassa quota della Svizzera. Secondo le previsioni attuali valori simili verranno misurati almeno fino a mercoledì 8 agosto. Durante questi 10 giorni le temperature massime medie misurate saranno comprese tra 32 e 34 gradi. Con molta probabilità questo periodo verrà classificato al 10° posto tra i periodi di 10 giorni più caldi dall’inizio delle misurazioni nel 1864. Localmente, per esempio nella regione di Basilea e Zurigo, il periodo si situerà tra i primi 4 più caldi dall’inizio delle misurazioni.

Al Sud delle Alpi localmente le temperature massime hanno superato la soglia dei 30 gradi già a partire dal 22 luglio. Con buona probabilità l’ondata di caldo avrà una durata complessiva di 17 giorni. A Locarno-Monti, con una temperatura massima media di 32 gradi, il periodo si situa tra i 3 più caldi dall’inizio delle misurazioni nel 1935. I periodi di 17 giorni più caldi durante le situazioni di canicola delle estati 2003 e 2015 avevano fatto registrare una temperatura massima media di 33 gradi.

Come comportarsi in caso di ondate di caldo

Le alte temperature possono influire sulla salute e sulle prestazioni fisiche e mentali. La categoria di persone a rischio comprende principalmente gli anziani, i malati (cronici), le donne incinte e i bambini piccoli. Questi necessitano di un'attenzione particolare ed eventualmente di cure.

Queste le raccomandazioni più importanti per proteggersi dal caldo:

• Evitare lo sforzo fisico durante le ore più calde della giornata
• Mantenere la casa e il corpo il più freschi possibile
• Bere molta acqua (almeno 1.5 litri al giorno)
• Assumere cibo leggero e rinfrescante
• Compensare la perdita di sale durante e dopo l'attività sportiva

In caso di primi sintomi come aumento della frequenza cardiaca, debolezza, nausea o diarrea, mal di testa, confusione, vertigini, far coricare la persona e raffreddarne il corpo. Se è cosciente, darle dell'acqua fresca da bere. Se queste misure non portano a miglioramenti, rivolgersi a un medico.

Teaser