Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: venerdì 2 novembre 2018, ore 11:00
Prossima informazione: lunedì 5 novembre 2018, ore 11:00


Pericolo di piene moderato per i laghi ticinesi. 

Nei prossimi giorni i livelli del lago Maggiore e del lago di Lugano saranno molto elevati. 
Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Lago Maggiore, Lago di Lugano, Tresa 30.10.18, ore 18 05.11.18, ore 11

Meteo  (Aggiornato il: 02.11.2018, ore 11:00)

Situazione attuale

Una depressione sul Mediterraneo farà affluire anche nei prossimi giorni aria umida, ma più mite verso il pendio sudalpino, interessando in particolare una fascia tra la regione del Sempione e il Ticino occidentale.

 

Previsioni

Sul versante sudalpino il tempo sarà anche nei prossimi giorni nuvoloso con precipitazioni intermittenti, tuttavia con accumuli contenuti e quindi nettamente inferiori rispetto a quelli dei giorni scorsi. Il limite delle nevicate si alzerà gradualmente fin verso 2300 metri circa. Domenica temporaneamente asciutto e belle schiarite.

 

 

 

Corsi d'acqua e laghi  (Aggiornato il: 02.11.2018, ore 11:00)

Situazione attuale

I livelli dei fiumi in Ticino e in Mesolcina sono nuovamente aumentati giovedì. Tuttavia, sono rimasti ben al di sotto del livello di pericolo 2, con la maggior parte dei fiumi che hanno raggiunto i picchi nel corso di giovedì. Poiché le precipitazioni non si sono mai interrotte completamente e lo scioglimento della neve è iniziato anche a quote più elevate, le portate sono diminuite solo molto lentamente.

Giovedì i livelli delle acque del lago Maggiore e del lago di Lugano sono aumentati. Da venerdì mattina sono stabili. Il lago Maggiore si trova 10 cm sopra e il lago di Lugano 5 cm sotto la soglia di pericolo 2. Anche la Tresa, l'emissario del lago di Lugano, si è alzata.  Venerdì mattina si situava appena sotto il livello di pericolo 2.

 

 

 

Previsioni

Venerdì i livelli delle acque del lago Maggiore e del lago di Lugano saranno abbastanza stabili, dopodiché scenderanno molto lentamente. A seconda dell'evoluzione meteorologica della prossima settimana, potrebbero risalire di nuovo. Una nuova valutazione sarà effettuata lunedì.

Nei prossimi giorni la portata della Tresa sarà stabile nella fascia di transizione al grado di pericolo 2. Nei prossimi giorni, in Ticino, i livelli dei piccoli fiumi non saliranno più in modo significativo.

La relativa allerta è revocata.

 

 

 

Teaser