Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 6 dicembre 2018, ore 12:00
Prossima informazione: venerdì 7 dicembre 2018, ore 11:00


Nevicate abbondanti e venti tempestosi nella Svizzera occidentale e nelle Alpi. 

Tra venerdì sera e martedì a mezzogiorno, nelle Alpi e nelle Prealpi, sopra 1400 metri sono attesi da 90 a 110 cm di neve fresca. Inoltre nelle Alpi sono previste raffiche fino a 120 - 150 km/h. 
Processo livello Zone interessate da a
Vento 3 Altopiano occidentale, Giura, Prealpi occidentali 07.12.18, ore 16 08.12.18, ore 03
Vento 3 Alpi, prealpi 07.12.18, ore 18 11.12.18, ore 12
Nevicate 3 Alpi, prealpi 07.12.18, ore 21 11.12.18, ore 12

Meteo  (Aggiornato il: 06.12.2018, ore 12:00)

Situazione attuale

A prtire da venerdì sera una forte corrente da nordovest convoglierà aria molto umida verso il pendio nordalpino causando una marcata situazione di sbarramento. Con il passaggio di diverse perturbazioni il limite delle nevicate sarà molto variabile. Inoltre, nei luoghi esposti sono previsti venti tempestosi da ovest-nordovest.  Le precipitazioni e il vento saranno in attenuazione solo nel corso della giornata di martedì.

Previsioni

Tra venerdì sera e sabato mattina un fronte freddo accompagnato da venti tempestosi da ovest – nordovest attraverserà la regione alpina. Nel Giura e nella Svizzera occidentale sono previste raffiche di vento tra 80 e 110 km/h. Nelle altre regioni di pianura le raffiche massime saranno comprese tra 70 e 90 km/h. Nella notte su sabato il vento in pianura si indebolirà gradualmente. Nelle Alpi e Prealpi i venti tempestosi persisteranno fino a martedì. Nei luoghi esposti in montagna si potranno raggiungere raffiche tra i 120 e i 150 km/h.

Tra venerdì notte e martedì mattina lungo il pendio nordalpino sono previste precipitazioni abbondanti. La fase principale delle precipitazioni è attesa tra domenica mattina e lunedì pomeriggio. Il limite delle nevicate oscillerà notevolmente durante tutto il periodo. Nella la notte su sabato il limite delle nevicate sarà in calo da 1200 a 800 metri, per poi risalire entro domenica mattina nuovamente a 1300 – 1700 metri. In seguito, durante la fase più intensa delle precipitazioni, il limite delle nevicate calerà di nuovo a 400 - 800 metri. Lungo il pendio nordalpino e sulla catena principale delle Alpi, al di sopra dei  1400 metri, sono attesi da 90 a 110 cm di neve fresca. Localmente gli accumuli potranno essere anche maggiori. Sopra 800 metri sono attesi accumuli da 40 a 70 cm di neve fresca, soprattutto a partire da domenica. Nelle regioni adiacenti, i quantitativi di neve fresca previsti saranno leggermente inferiori.

Teaser