Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: sabato 12 gennaio 2019, ore 11:00
Prossima informazione: domenica 13 gennaio 2019, ore 11:00


Nevicate abbondanti lungo il pendio nordalpino e nelle Alpi orientali, venti tempestosi nelle Alpi 

Tra sabato sera e martedì mattina sul versante nordalpino e nelle Alpi orientali sono attese nevicate continue e abbondanti. In montagna soffieranno venti settentrionali tempestosi. 
Processo livello Zone interessate da a
Nevicate 4 Alpi Glaronesi, Alpi urane, Oberland Bernese orientale, Prättigau 12.01.19, ore 18 15.01.19, ore 12
Nevicate 3 Nord e centro dei Grigioni, Scuol-Samnaun, Zernez, versante nordalpino 12.01.19, ore 18 15.01.19, ore 12
Nevicate 3 Alta Valmaggia, Alto Moesano, Blenio, Leventina, Nord del Vallese 12.01.19, ore 21 14.01.19, ore 18
Vento 3 Alpi 13.01.19, ore 10 14.01.19, ore 18

Meteo  (Aggiornato il: 12.01.2019, ore 11:00)

Situazione attuale

Il fronte occluso della scorsa notte ha portato qualche centimetro di neve fresca sul versante nordalpino e le Alpi orientali, con un accumulo massimo di circa 10 cm nel Prättigau. Nel corso di sabato si rafforzerà la corrente da nordovest, che dalla serata fino a martedì mattina spingerà alcune perturbazioni verso le Alpi. Parte delle precipitazioni saranno trasportate dal vento anche a sud della catena alpina. Soprattutto in alta montagna i venti da nord saranno tempestosi, in particolare domenica e lunedì. Nella notte sul lunedì il vento toccherà in parte anche le basse quote.

Previsioni

Nell’Alto Vallese così come in una fascia compresa tra l’Oberland Bernese e le Alpi orientali, come anche a tratti nella Bassa Engadina sono attese tra sabato sera e martedì mattina nevicate intense. Nell'alto Vallese le nevicate si indeboliranno già lunedì sera. Il limite delle nevicate si situerà inizialmente attorno ai 600 metri, ma nel corso di domenica salirà temporaneamente a 900-1200, nell'Oberland bernese in parte fino a 1500 metri. Nella notte su lunedì esso calerà nuovamente e martedì mattina la neve cadrà nuovamente fino a basse quote. Nelle vallate interne delle Alpi la neve cadrà prevalentemente fino al fondovalle.

Al di sopra dei 1200 metri circa sono attesi nella regione della Jungfrau, così come nelle Alpi urane e glaronesi, 100-130 cm di neve fresca, con punte locali fino a 140. Sul resto del pendio nordalpino e sull'alto Vallese, come sul nord e il centro dei Grigioni e sulla bassa Engadina, i quantitativi saranno di 80-110 cm. Entro martedì mattina sono attesi 30-60 cm di neve fresca sopra gli 800 metri circa, nelle vallate interne delle Alpi, soprattutto nei Grigioni centrali, anche fino al fondovalle. Nella giornata di lunedì e nella notte seguente sono attesi anche a quote più basse 20-30 cm di neve fresca sopra i 500-700 metri.

In buona parte dell’Engadina così come sul Ticino settentrionale e nelle vallate meridionali dei Grigioni al di sopra dei 1000 metri sono attesi da 10 a 20 cm di neve, al di sopra dei 1400 metri da 30 a 50 cm. Il limite delle nevicate si situerà fino a lunedì mattina a circa 1000 metri, e scenderà verso i 700 metri nel corso di martedì mattina.

Nelle regioni allertate con il livello 2 cadranno 40-60 cm di neve fresca, in Engadina 20-40 cm.

Sulla cresta principale delle Alpi le nevicate saranno accompagnate da venti forti o tempestosi da nordovest, soprattutto domenica e lunedì. In montagna, sopra i 2000 metri, sono previste raffiche di 120-160 km/h, sopra i 1500 metri 80-120 km/h. Nella notte sul lunedì il vento toccherà anche le quote più basse, soprattutto la Svizzera centrale e orientale, con possibili raffiche di 60-90 km/h anche nelle valli.

 

Teaser