Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: martedì 2 aprile 2019, ore 19:00
Prossima informazione: mercoledì 3 aprile 2019, ore 11:00


Abbondanti nevicate in montagna 

Nel Sopraceneri e Moesano come pure nella regione del Sempione e nelle zone adiacenti a nord della cresta alpina principale sono attesi da 70 a 100 cm di neve fresca, localmente fino a 130 cm. 
Processo livello Zone interessate da a
Nevicate 4 Alta Valmaggia, Binntal, Blenio, Brig - nördliches Simplongebiet, Leventina, Oberes Saastal, Obergoms, Südliches Simplongebiet 02.04.19, ore 18 04.04.19, ore 18
Nevicate 4 Urner Oberland, Urserntal, Val Medel-Sumvitg, nördliches Tavetsch 03.04.19, ore 06 04.04.19, ore 18
Nevicate 3 Moesano, Sopraceneri 02.04.19, ore 18 04.04.19, ore 18
Nevicate 3 Alto-Vallese 02.04.19, ore 18 04.04.19, ore 18
Nevicate 3 Nord e centro dei Grigioni, versante nordalpino centrale 03.04.19, ore 06 04.04.19, ore 18

Meteo  (Aggiornato il: 02.04.2019, ore 19:00)

Situazione attuale

Una profonda depressione centrata nei pressi delle Isole Britanniche determina da martedì in serata forti correnti da sud sulle Alpi che fanno affluire aria umida e a tratti molto instabile verso il pendio sudalpino. Fino a giovedì sera sono attese precipitazioni abbondanti.

Previsioni

Le precipitazioni iniziano martedì in serata a sud delle Alpi, si estendono mercoledì in giornata prima a tutte le regioni sudalpine e poi grazie ai forti venti in quota anche alle zone nordalpine adiacenti la cresta alpina principale. Le precipitazioni avranno in parte anche un carattere convettivo, per cui la distribuzione degli accumuli potrebbe essere molto irregolare sul territorio.

Nel Sopraceneri e nel Moesano come pure nella regione del Sempione, sono attesi da 70 a 160 mm di precipitazione. Il limite delle nevicate inizialmente compreso tra 1500 e 1800 metri, si attesterà tra 1200 e 1600 m durante la fase più intensa dell'evento ed infine scenderà fin verso 800-1000 m alla fine dell'evento giovedì in mattinata. Durante l'intero evento sopra 1500-1600 m sono attesi da 70 a 100 cm di neve fresca (livello 3), tra l'alta Valle Maggia, la Valle Bedretto e la regione del Sempione fino a 140 cm (livello 4). La fase più intensa è attesa tra mercoledì nel tardo pomeriggio e giovedì mattina. Al di sotto dei 1600 m e fin verso 1200 m sono attesi da 10 a 50 cm. Gli accumuli sono inferiori verso la val Bregaglia e la val Poschiavo (livello 2).

Nell'alto Vallese tra martedì sera e giovedì sera sono attesi da 70-100 cm di neve fresca (livello 3), fino a 130 cm nelle regioni adiacenti la zona del Sempione (livello 4).  La fase più intensa è attesa tra mercoledì nel tardo pomeriggio e giovedì mattina. Il limite delle nevicate inizialmente attorno a 1500 m, scende mercoledì sera fin verso 800 metri, localmente fino al fondovalle. Sulle restanti alpi vallesane e bernesi sono attesi da 20 a 40 cm (livello 2).

Nelle regioni nordalpine a ridosso della cresta alpina principale tra mercoledì mattina e giovedì sera sono attesi da 60 a 90 cm (livello 3)  di neve fresca, a ridosso della cresta principale delle Alpi da 90 a 120 cm (livello 4). La fase più intensa è prevista da mercoledì pomeriggio fino a giovedì a mezzogiorno. Il limite delle nevicate inizialmente sui 1500 m cala nella serata di mercoledì a 800 metri, nella notte su giovedì localmente fino al fondovalle. Nelle altre regioni più a nord sono attesi accumuli inferiori (livello 2).

Teaser