Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 17 giugno 2019, ore 12:00
Prossima informazione: giovedì 20 giugno 2019, ore 12:00


Lento miglioramento delle situazioni di piena 

Le acque del Lago Bodanico e del lago dei Quattro Cantoni rimangono elevate. L’allerta per il lago di Walen è revocata. 
Processo livello Zone interessate da a
Piena 3 Lago di Costanza 12.06.19, ore 12 21.06.19, ore 12
Piena 2 Lago dei Quattro Cantoni 12.06.19, ore 12 21.06.19, ore 12
Piena 2 Reno dal lago di Costanza fino alla confluenza con il Thur , Reuss dal Lago dei Quattro Cantoni fino alla confluenza con la Kleine Emme 12.06.19, ore 12 21.06.19, ore 12

Meteo  (Aggiornato il: 17.06.2019, ore 12:00)

Situazione attuale

Breve retrospettiva da venerdì a lunedì mattina:

Venerdì verso sera si sono verifcate al sud delle precipitazioni sparse in parte anche dei temporali. Sabato mattina nella parte centrale della cresta alpina principale e nel Giura sono stati ancora osservati dei rovesci.  Nel pomeriggio si sono formate le prime cellule temporalesche nella Simmental che si sono poi spostate prima verso la regione di Thun e poi fino al Giura basilese. Una linea temporalesca intensa è transitata sabato sera con precipitazioni localmente abbondanti e grandine in vaste parti della Svizzera verso nordest. I temporali più forti sono stati registrati nella regione del lago di Ginevra con ad esempio un accumulo di 40 mm in 20 minuti a Cossonnay. Nella tarda serata anche in Ticino si sono verificati dei forti temporali. Nella notte su domenica si sono osservati gli ultimi rovesci sul Giura e la Svizzera settentrionale.  Altrimenti domenica per influsso anticiclonico le condizioni meteorologiche sono rimaste asciutte.

Previsioni

I gradienti pressori sull'Europa centrale rimangono fino a giovedì piuttosto blandi. Contemporaneante però da sudovest afflusice dell'aria più instabile che rafforza progressivamente il ciclo diurno della nuvolosità e la relativa formazione di fenomeni temporaleschi sparsi. Localmente potrebbero quindi svilupparsi a partire da martedì temporali con accumuli fino a 30-50 mm.

Da giovedì il passaggio di un debole fronte freddo dovrebbe uilteriormente rafforzare l'attività temporalesca ciò che a nord delle Alpi dovrebbe causare precipitazioni estese tra 5 e 15 mm, localmente fino a 30-50 mm. Il limite delle nevicate rimane compreso tra 2900 e 3500 metri.

Corsi d'acqua e laghi  (Aggiornato il: 17.06.2019, ore 12:00)

Situazione attuale

In seguito ai temporali e alle forti precipitazioni da sabato a domenica le portate hanno fatto registrare un aumento a breve termine e i livelli dei laghi hanno continuato a salire.  Il lago Bodanico ha fatto registrare negli ultimi due giorni un aumento dei livelli di 8-10 cm e continua a situarsi nella fascia di pericolo 3. Le acque del lago dei Quattro Cantoni e del lago di Walen si sono stabilizzatr nel corso della domenica e sono di nuovo in calo. Il lago dei Quattro Cantoni si trova tuttora nella fascia di pericolo 2, mentre il lago di Walen è già di nuovo sceso al di sotto di tale soglia.

Le portate in uscita dai laghi permangono tuttora molto elevate. La portata in uscita dal lago Bodanico è infine lievemente salita e si situa ancora nella fascia di pericolo 2. Le portate in uscita dal lago dei Quattro Cantoni e dal lago di Walen sono di nuovo in calo da domenica. La portata in uscita dal lago dei Quattro Cantoni è tuttora nella fascia di pericolo 2. La portata in uscita dal lago di Walen è invece scesa appena sotto alla soglia del grado di pericolo 2.

Previsioni

Nonostante l’andamento meteorologico positivo, le situazioni di piena nel lago Bodanico e nel lago dei Quattro Cantoni migliorereranno soltanto lentamente, poiché l’afflusso di acqua di scioglimento continuerà a rimanere elevato. Nei prossimi giorni le acque dei laghi permarranno quindi anche nei prossimi giorni nelle fasce di pericolo attuali (3 nel lago Bodanico e 2 nel lago dei Quattro Cantoni). Per il lago Bodanico non si prevedono altri aumenti o si prevedono solo aumenti lievi e ci si attende un crescente miglioramento della situazione nel corso della seconda metà della settimana. Nel lago dei Quattro Cantoni e nel lago di Walen i livelli continueranno tendenzialmente a scendere. Tuttavia, il lago dei Quattro Cantoni rimarrà nei prossimi giorni ancora nella fascia di pericolo 2. L’allerta per il lago di Walen può invece essere revocata.

Teaser