Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 27 giugno 2019, ore 11:00
Prossima informazione: venerdì 28 giugno 2019, ore 11:00


Forte ondata di caldo in tutta la Svizzera. Pericolo moderato di piena per il Lago Bodanico e il Rodano. 

Almeno fino a lunedì è attesa una forte ondata di caldo alle basse quote di tutta la Svizzera. Livelli delle acque del Lago Bodanico in calo. Portate in aumento nei corsi d’acqua alpini, in particolare in Vallese. 
Processo livello Zone interessate da a
Canicola 4 Basel, Frick-Leibstadt, Rheinfelden, Ticino centrale e meridionale, Vallese centrale 25.06.19, ore 12 01.07.19, ore 18
Canicola 3 Basse quote del nord delle Alpi 24.06.19, ore 15 01.07.19, ore 18
Canicola 3 Alta Valmaggia, Blenio, Leventina 26.06.19, ore 15 28.06.19, ore 20
Piena 2 Reno dal lago di Costanza fino alla confluenza con il Thur 12.06.19, ore 12 01.07.19, ore 12
Piena 2 Lago di Costanza 24.06.19, ore 12 01.07.19, ore 12
Piena 2 Rodano 26.06.19, ore 11 01.07.19, ore 12

Meteo  (Aggiornato il: 27.06.2019, ore 11:00)

Situazione attuale

Una zona di alta pressione sviluppata specialmente alle quote più alte è presente sull'Europa centrale e determina il tempo anche sulla Svizzera con aria relativamente secca e inusualmente calda proveniente dall'Africa settentrionale.

Sia a nord che a sud delle Alpi ieri mercoledì le temperature hanno raggiunto valori massimi compresi tra 32 e 36 gradi. Anche in quota le temperature sono state elevate e in molte località poste al di sopra dei 1000 metri sono stati registrati nuovi record di temperatura per il mese di giugno. In alcuni casi sono stati misurati record assoluti, come per esempio a Davos (1594 m) con 29.8 gradi, a Scuol (1304 m) con 33.3 gradi o sul Säntis (2502 m) con 21 gradi. La notte scorsa è stata localmente tropicale, cioè con temperature minime rimaste al di sopra dei 20 gradi. 

Previsioni

L'influsso anticiclonico sul centro Europa, caratterizzato dalla presenza di aria eccezionalmente calda, durerà fino a lunedì. A basse quote (al di sotto dei 600 - 800 m) le temperature massime supereranno ancora in modo diffuso il valore di 30 gradi, localmente anche di molto.

Oggi giovedì le temperature saliranno fino a 33 - 37 gradi, accompagnate da un tasso di umidità del 25 - 50 %. Pertanto a basse quote l'indice di calore supererà ancora nettamente il valore 93.

Venerdì aria un po' meno calda raggiungerà le regioni orientali da nord, e soprattutto sull'Altopiano centrale e orientale la temperatura e l'umidità scenderanno leggermente. In queste regioni le temperature massime raggiungeranno i 29 - 33 gradi, mentre nel fine settimana torneranno su valori più elevati compresi tra 31 e 35 gradi. Nelle altre regioni la diminuzione delle temperature sarà di poca importanza e sono attese massime comprese tra 33 e 37 gradi. In Ticino nel fine settimana si avrà una diminuzione delle temperature, ma un aumento dell'umidità relativa.

Le notti saranno ancora tropicali specialmente nelle città e nelle zone collinari, con minime superiori a 20 gradi.

Sulla base delle informazioni tuttora disponibili, l'ondata di caldo durerà almeno fino a lunedì 1 luglio. La situazione dovrebbe poi migliorare martedì o mercoledì della prossima settimana.
 

Corsi d'acqua e laghi  (Aggiornato il: 26.06.2019, ore 11:00)

Situazione attuale

Negli ultimi giorni, la situazione di piena del Lago Bodanico si è ulteriormente allentata. Mercoledì, il livello delle acque del lago superiore si situa appena sotto la soglia al grado di pericolo 3, mentre nel lago inferiore è ancora di poco nel grado di pericolo 3. La portata in uscita dal Lago Bodanico presenta ancora un deflusso molto elevato nettamente al di sopra della soglia al grado di pericolo 2. A seguito del forte scioglimento della neve e dei ghiacciai, i fiumi nelle regioni alpine fanno segnare livelli delle acque e andamenti giornalieri elevati. Nel Rodano sono già stati registrati livelli delle acque prossimi al grado di pericolo 2.

Previsioni

A causa dell’intensificarsi dello scioglimento della neve e dei ghiacciai, i livelli delle acque del Lago Bodanico scenderanno solo lentamente e continueranno a rimanere oggetto di un’allerta di pericolo 2. Nei prossimi giorni, anche la portata in uscita dal Lago Bodanico rimarrà nel grado di pericolo 2.

L’attuale periodo di canicola accentuerà nuovamente lo scioglimento della neve e dei ghiacciai nelle regioni alpine d’alta quota. Nei prossimi giorni, lungo il Rodano i livelli idrometrici possono raggiungere nel corso della giornata il grado di pericolo 2. Il pericolo di piena dovuto allo scioglimento della neve aumenterà anche in altre regioni alpine, come ad esempio nel bacino imbrifero dell’Inn.

Anche i corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni nel Vallese possono raggiungere nei prossimi giorni il grado di pericolo 2 nel corso della giornata.

 

 

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Rhone-Brig 2 250 - 300 m³/s 28.06.19, 12:00 - 29.06.19, 12:00
Rhône-Branson 2 500 - 550 m³/s 28.06.19, 12:00 - 29.06.19, 12:00

Teaser