Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 12 agosto 2019, ore 22:00
Prossima informazione: martedì 13 agosto 2019, ore 11:00


Fine delle precipitazioni abbondanti sulle Alpi centro-orientali e sulle regioni adiacenti. Pericolo di piene e di smottamenti in Ticino, Alto Vallese, lungo il pendio nordalpino orientale e nelle regioni limitrofe. 

Lunedì sussiste un diffuso pericolo di piene per i corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni. Rodano, Reno alpino e Reuss possono raggiungere livelli di allerta superiori. Vi è pericolo di scivolamenti.  
Processo livello Zone interessate da a
Piena 2 Altipiano svizzero occidentale, Centro dei Grigioni, Nord dei Grigioni, Oberland Bernese orientale, Vallese, versante nordalpino centrale, versante nordalpino orientale 12.08.19, ore 12 13.08.19, ore 11
Piena 2 Reno alpino, Reuss, Rodano 12.08.19, ore 16 13.08.19, ore 12

Meteo  (Aggiornato il: 12.08.2019, ore 22:00)

Situazione attuale

Oggi, lunedì, sulle Alpi centrali e orientali sono stati misurati fra 30 e 50 mm di pioggia, localmente a causa dei temporali anche fino a 50-70 mm; nelle regioni adiacenti del versante nordalpino circa 20-40 mm. A sud delle Alpi nello stesso periodo, sopratutto a causa dei temporali, i quantitativi ammontavano a 40-80 mm, localmente fino a 80-100 mm. Le precipitazioni stanno rapidamente cessando a partire da ovest. L’allerta è perciò revocata.

Previsioni

Non sono più attese precipitazioni rilevanti.

Corsi d'acqua e laghi  (Aggiornato il: 12.08.2019, ore 22:00)

Situazione attuale

Le precipitazioni a carattere temporalesco, a livello regionale intense, abbattutesi nelle scorse ore hanno già causato un aumento dei corsi d’acqua di piccole e medie dimensioni nelle regioni interessate dall’allerta.

Previsioni

In Ticino, Alto Vallese, lungo il pendio nordalpino centrale e orientale come pure nei Grigioni, i livelli delle acque saliranno diffusamente fino a martedì mattina.

A causa delle precipitazioni temporalesche, i livelli dei piccoli corsi d’acqua possono salire notevolmente in breve tempo.

Le quantità di precipitazioni previste, associate a un elevato limite delle nevicate, possono causare un marcato incremento anche dei principali fiumi.
Il Reno alpino, il Rodano superiore e la Reuss urana raggiungeranno presumibilmente il grado di pericolo 2. Anche i livelli delle acque della Maggia e del Ticino saliranno nettamente e potrebbero raggiungere il grado di pericolo 2.

 

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Reuss-Seedorf 2 150 - 300 m³/s 12.08.19, 18:00 - 13.08.19, 01:00
Rhein-Diepoldsau 2 1100 - 1500 m³/s 12.08.19, 22:00 - 13.08.19, 07:00
Rhein-Domat Ems 2 750 - 1100 m³/s 12.08.19, 18:00 - 13.08.19, 02:00
Rhone-Brig 2 150 - 300 m³/s 12.08.19, 20:00 - 13.08.19, 01:00

Scivolamenti  (Aggiornato il: 12.08.2019, ore 22:00)

Situazione attuale

A causa delle quantità di pioggia cadute negli scorsi giorni, i suoli nelle Alpi sono saturi in molti luoghi.

Previsioni

Per determinate regioni sono previste ulteriori precipitazioni e cellule temporalesche. In zone colpite da precipitazioni intense e temporalesche si devono prevedere scivolamenti e colate detritiche di versante spontanei.

Teaser