Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 16 dicembre 2019, ore 11:00
Prossima informazione: martedì 17 dicembre 2019, ore 11:00


Venti tempestosi in montagna, forti nevicate a sud delle Alpi. 

Forte tempesta di favonio nelle Alpi e le Prealpi, con punte di 90-120 km/h nelle valli e 130-160 km/h in montagna. Forti nevicate in montagna a sud delle Alpi. 
Processo livello Zone interessate da a
Vento 3 Nord e centro dei Grigioni, Vallese, versante nordalpino centrale, versante nordalpino orientale 16.12.19, ore 09 18.12.19, ore 09
Vento 3 versante nordalpino occidentale 16.12.19, ore 09 17.12.19, ore 18
Nevicate 3 Alta Valmaggia, Binntal, Brig - nördliches Simplongebiet, Leventina, Obergoms 17.12.19, ore 06 18.12.19, ore 12

Meteo  (Aggiornato il: 16.12.2019, ore 11:00)

Situazione attuale

Una depressione sulle Isole Britanniche si estende fino alla Penisola Iberica. I venti associati provengono da sud-sudovest e hanno dato origine ad una marcata situazione di favonio da sud nella regione alpina. Fino a lunedì mattina sono già state misurate punte fino a 120 km/h nella valle urana della Reuss. A sud delle Alpi si sta invece formando una situazione di sbarramento.

Previsioni

La corrente da sud sulle Alpi e il favonio nelle vallate nordalpine si rafforzano nel corso di lunedì e raggiungeranno l'apice nella notte sul martedì. Durante questa fase le raffiche nelle vallate nordalpine raggiungeranno valori di 90-120 km/h; raffiche di oltre 120 km/h saranno possibili in luoghi esposti, come la Haslital, la valle urana della Reuss o la valle del Reno. Sopra i 2000 m sul versante nordalpino, nel Vallese e sul nord e il centro dei Grigioni, sono previste raffiche fino a 130-160 km/h. Valori anche superiori sono possibili sulle creste.

Nel corso di martedì si intensificheranno le precipitazioni nelle valli superiori sudalpine. Il limite delle nevicate salirà verso 1800 m, ma durante le fasi più intense potrà temporaneamente calare fin verso i 1500 m. Entro mercoledì mattina sono attesi accumuli di 40-60 cm sopra i 1800 m. A causa del forte vento, gli accumuli saranno molto irregolari. Nelle regioni adiacenti a quelle allertate i quantativi attesi sono di 20-40 cm sopra i 1800 m, che corrispondono ad un avviso di livello 2.

Teaser