Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: domenica 9 febbraio 2020, ore 11:15
Prossima informazione: lunedì 10 febbraio 2020, ore 11:00


Forte tempesta a nord delle Alpi e nelle Alpi 

Tra domenica sera e martedì sera a nord delle Alpi e nelle Alpi è attesa una forte tempesta con raffiche di 100 - 140 km/h, in montagna fino a 130 - 200 km/h. 
Processo livello Zone interessate da a
Vento 4 Giura, Svizzera nordoccidentale 09.02.20, ore 18 11.02.20, ore 18
Vento 4 Altipiano svizzero centrale, Altipiano svizzero orientale, Oberland Bernese, versante nordalpino centrale, versante nordalpino orientale 10.02.20, ore 00 12.02.20, ore 00
Vento 3 Regione del Lemano 09.02.20, ore 21 12.02.20, ore 00
Vento 3 Alpi, versante nordalpino occidentale 10.02.20, ore 00 12.02.20, ore 00

Meteo  (Aggiornato il: 09.02.2020, ore 11:15)

Situazione attuale

La profonda depressione denominata "Sabine" (in Francia chiamata "Ciara") centrata sulla Scozia sposterà il suo minimo verso la Norvegia, determinando un netto rinforzo della corrente da ovest sull'Europa centrale.

Previsioni

A partire dalla notte su lunedì e fino a martedì, a nord delle Alpi e nelle Alpi, il vento soffierà tempestoso con raffiche cicloniche. A nord delle Alpi, sopra i 1000 metri, sono attese raffiche tra 130 e 160 km/h, sopra i 2000 metri tra 160 e 200 km/h. Nelle regioni centrali delle Alpi, dal Vallese alla regione del Gottardo alle Alpi grigionesi, al di sopra dei 2000 metri le raffiche raggiungeranno i 100 - 150 km/h, mentre a quote inferiori il vento sarà sensibilmente più debole. Nelle vallate nordalpine tipicamente interessate dal favonio, quest'ultimo raggiungerà nella notte su lunedì i 90 - 130 km/h, specialmente nella vallata urana della Reuss e nella valle del Reno.

Lunedì mattina, sospinto della forte corrente occidentale, un fronte freddo attraverserà la Svizzera ponendo fine al favonio nelle vallate nordalpine, mentre in pianura a nord delle Alpi il vento occidentale si intensificherà notevolmente. Le raffiche di vento risulteranno cicloniche con velocità comprese tra 100 e 140 km/h, soprattutto al di sopra dei 500 metri. Nella regione del Lemano le raffiche saranno dell'ordine di 80-110 km/h. Dietro al fronte freddo il forte vento da ovest continuerà a soffiare tempestoso e si indebolirà solo in modo marginale. Martedì un altro fronte freddo attraverserà la Svizzera e il vento da ovest potrebbe intensificarsi nuovamente con raffiche che in pianura raggiungeranno i 90-120 km/h.

Nella notte su mercoledì il vento occidentale perderà d'intensità a tutte le quote.

La forte corrente occidentale farà affluire aria a tratti umida verso la Svizzera. Lungo il Giura e il versante nordalpino tra lunedì e martedì al di sopra dei 1200 - 1600 metri sono attesi 20 - 50 cm di neve fresca, nel basso Vallese fino a 70 cm.

Teaser