Navigazione

Collegamenti ipertestuali

ausgew�hlt

Contenuto

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: martedì 11 febbraio 2020, ore 10:00
Prossima informazione: ultime informazioni


Fine della forte tempesta a nord delle Alpi e nelle Alpi 

Martedì mattina la fase più intensa della tempesta è terminata. A nord delle Alpi fino a martedì sera e in montagna fino alla notte su mercoledì sono attese ancora raffiche di vento da forti a tempestose. 

Meteo  (Aggiornato il: 11.02.2020, ore 10:00)

Situazione attuale

Nella notte su martedì un secondo fronte freddo legato alla tempesta Sabine (Ciara) ha provocato sulle pianure nordalpine raffiche di vento tra 85 e 125 km/h, sulle vette alpine tra 130 e 200 km/h.

Sull'insieme dell'evento le raffiche hanno raggiunto alle basse quote del Nord delle Alpi i 90 - 110 km/h, localmente i 110 - 125 km/h, sulle cime alpine i 130 - 160 km/h con punte locali di 180 - 200 km/h.

Nella notte su martedì a sud delle Alpi è tornato a soffiare favonio a tratti tempestoso e a basse quote le raffiche hanno raggiunto i 50 - 70 km/h con punte di 90 km/h.

Previsioni

Nel corso di martedì alle basse quote del nord delle Alpi saranno misurate ancora raffiche tra 60 e 80 km/h, nei luoghi esposti fin verso i 90 km/h. Di conseguenza il livello di allerta viene abbassato al 2. Sulle cime delle montagne e sulle creste fino alla notte su mercoledì potranno ancora verificarsi raffiche di vento di velocità compresa tra 110 e 140 km/h, localmente fino a 150 km/h. Anche per queste regioni è quindi valida fino a mercoledì un'allerta di livello 2. In seguito il vento si indebolirà a tutte le quote e la tempesta invernale lascerà la Svizzera.

A sud delle Alpi il favonio si indebolirà nel corso di martedì.

Teaser