Ambito dei contenuti

Consigli di comportamento piena

Come comportarsi prima di una piena

Con una preparazione mirata è possibile prevenire vittime e danni. Consultate la carta dei pericoli del vostro Comune. Prendete per tempo le necessarie precauzioni e tenete sempre a disposizione il materiale di intervento.

Le carte dei pericoli mostrano gli insediamenti in Svizzera minacciati da pericoli naturali come le piene. Molti Cantoni pubblicano le loro carte dei pericoli in Internet. I servizi cantonali competenti, i Comuni ed eventualmente le forze d’intervento locali possono fornire informazioni sulle aree a rischio, solitamente parcella per parcella.

Se vivete in una zona a rischio di piena, è importante adottare per tempo opportune misure preventive e tenere sempre a disposizione il materiale di intervento:

Interventi sull’edificio: innalzare i pozzi di luce, verificare l’ermeticità di porte, finestre, fessure di aerazione o cavi di alimentazione elettrica, costruire muri protettivi, installare valvole anti-riflusso nelle condotte dell’acqua (separando le tubature dell’acqua di scarico  da quelle dell’acqua piovana) ecc.; se avete domande sulle misure preventive consultate degli specialisti.

Impiegare in modo adeguato gli spazi interni, evitando per esempio di utilizzare a scopo abitativo o di lavoro i locali a rischio, mettendo gli impianti elettrici al riparo dalle inondazioni e assicurandosi che le cisterne dell’olio combustibile non possano galleggiare.

Conservare fuori dalla zona critica tutte le sostanze inquinanti e facilmente infiammabili (sostanze chimiche, fertilizzanti, combustibili e lubrificanti, vernici, solventi ecc.).

Tenere pronto il materiale necessario, per esempio pompe per acque di scarico, tubi flessibili, sacchi di sabbia, teli di plastica, materiale isolante, pannelli per casseformi, assi di legno, attrezzi, chiodi, gruppi elettrogeni di emergenza, equipaggiamento di emergenza individuale; verificarne l’integrità ogni primavera.

Informarsi su dove e chi distribuisce i sacchi di sabbia nel vostro Comune.

Verificare presso l’assicurazione immobiliare qual è la copertura assicurativa per danni causati dagli elementi naturali.

Discutere in famiglia i compiti che ognuno deve assumere in caso di piena (suddivisione dei compiti).

Riflettere sulle possibili vie di fuga (dai locali in pericolo, dalla vostra casa, dall’insediamento).

Quando si preannuncia una piena

Seguire gli aggiornamenti meteo e gli annunci di piena alla radio, alla televisione e in Internet.

Mettere al sicuro i beni mobili (autoveicoli, roulotte, mobili ecc.), chiudere la corrente e il gas nei locali a rischio.

Isolare le tubature, le finestre e le porte con il materiale appositamente preparato, evitando però di esporsi inutilmente a pericoli.

 

Assicurare l’assistenza necessaria, offrire aiuto ai vicini.

Come comportarsi durante una piena

Durante una piena è importante comportarsi nel modo corretto per proteggere persone e cose ed evitare danni. Ecco cosa fare:

Mantenere la calma, agire con cautela e possibilmente autonomamente; evitare di mettersi in pericolo, lasciare subito la zona a rischio.

 

In caso di pericolo di inondazione, non scendere in cantina o in un garage sotterraneo.

Non percorrere in auto o in bicicletta strade inondate.

Evitare di sostare vicino a corsi d’acqua e laghi in piena; le onde potrebbero sorprendervi e gli argini potrebbero crollare sotto la pressione dell’acqua.

Ascoltare la radio e seguire le istruzioni delle forze d’intervento.

Come comportarsi dopo una piena

Dopo una piena è importante comportarsi correttamente per ridurre i danni intervenuti e prevenirne di nuovi.

Ecco cosa fare:

Prima di riaprire la corrente e il gas aspettare che uno specialista abbia verificato gli impianti e gli apparecchi.

Far scorrere in abbondanza l’acqua del rubinetto, in caso di dubbio bollire l’acqua prima di consumarla.

Procedere al più presto ai lavori di sgombero, pulizia e asciugatura.

Aspirare l’acqua dalla cantina solo quando il livello della falda acquifera è inferiore al pavimento della cantina.

denunciare il danno all’assicurazione immobiliare. Prima di rimuovere gli arredi, gli oggetti e le parti danneggiate dell’immobile aspettare il sopralluogo dei periti dell’assicurazione;

Trarre un bilancio personale dall’esperienza dell’ultima piena e, se necessario, adottare le misure adeguate (cfr.«Come comportarsi prima di una piena»).

Discutere con gli esperti le misure volte a prevenire futuri danni.