Ambito dei contenuti

Consigli di comportamento valanghe

Come comportarsi prima di una valanga

Una preparazione mirata permette di affrontare situazioni caratterizzate da un grave pericolo di valanghe e ridurre così il rischio che le persone, gli edifici e i beni materiali subiscano dei danni.

Durante la pratica di sport invernali fuori pista

Se amate praticare attività sportive al di fuori delle piste da discesa e da fondo o dei sentieri invernali protetti e aperti, siete voi stessi responsabili per la vostra sicurezza. In questi casi siete esposti al pericolo di valanghe così come ad altri pericoli alpini e potete provocare in prima persona il distacco di una valanga. Le seguenti misure vi aiutano a ridurre il rischio di essere coinvolti in un incidente.

Informarsi sul pericolo di valanghe attualmente in corso (www.slf.ch, app “White Risk”)

Pianificare le escursioni e adeguare il comportamento alla situazione in corso.

Impostare l’apparecchio di ricerca di travolti in valanga (ARTVA) in modalità “Trasmissione”, portare con sé la sonda da valanga e la pala da neve e padroneggiare l’uso di questi equipaggiamenti di emergenza. Inoltre si consiglia di usare un airbag da valanga.

Partecipare a un corso su neve e valanghe per imparare a programmare un’escursione, a valutare il territorio e a soccorrere i compagni.

In caso di dubbio, rimanere sulle piste aperte o aggregarsi a un gruppo guidato da professionisti.

Sulle vie di comunicazione e nei centri abitati - Prima dell’inverno

Chiedete al vostro comune o servizio per la protezione dell’ambiente del Cantone se vivete in un edificio esposto al pericolo di valanghe. Se abitate in un edificio situato in una zona esposta al pericolo di valanghe (zona di pericolo rossa o blu), preparatevi ad affrontare l’inverno nel seguente modo.

Conoscere le fonti di informazione sul pericolo di valanghe in corso e sulle misure di sicurezza ordinate: indirizzo internet e numero telefonico delle autorità comunali e/o del servizio di avviso valanghe locale, abbonamento ai servizi di informazione via SMS.

Garantire la rintracciabilità telefonica (comunicare il proprio recapito telefonico al comune / servizio di avviso valanghe locale).

Controllare le possibilità di protezione per porte e finestre (persiane, ecc.).

Predisporre al piano terra/interrato locali idonei a trascorrere alcuni giorni.

Accertarsi che da questi locali sia possibile contattare le autorità (telefono, radio a batteria).

Tenere a portata di mano attrezzi per lo sgombero della neve, torce tascabili e batterie di ricambio.

Garantire una sufficiente scorta domestica (informazioni dell’UFAE).

Sulle vie di comunicazione e nei centri abitati - In caso di una situazione valanghe acuta

Seguire gli ordini impartiti dalle autorità, osservare gli sbarramenti.

Tenersi costantemente informati sull’evoluzione in corso e sulle misure di sicurezza disposte (tramite internet / radio / servizi di informazione via SMS / telefono).

Chiudere le persiane laterali e a monte.

Non abbandonare l’edificio, soggiornare al piano terra/interrato.

Tenere in casa pala da neve, piccozza, torcia tascabile e batterie di ricambio.

Spegnere le fiamme libere.

Spegnere gli apparecchi elettrici che non vengono utilizzati.

Rimanere in contatto con il comune / il servizio prevenzione valanghe / la polizia.

Tenersi pronti per un’eventuale evacuazione.

Se il pericolo di valanghe richiede un’evacuazione, questa verrà ordinata e organizzata dalle autorità locali. Come prepararsi per l’evacuazione:

Tenere a portata di mano vestiti contro il freddo e calzature invernali adeguate.

Preparare un piccolo zaino o una piccola borsa da viaggio con gli effetti personali.

Tenere a portata di mano i documenti importanti.

Organizzare un eventuale soggiorno presso parenti/conoscenti che abitino al di fuori della zona pericolosa, dove sia possibile trascorrere alcuni giorni.

Come comportarsi durante il distacco di una valanga

Il giusto comportamento durante il distacco di una valanga può salvarvi la vita.

Durante la pratica di sport invernali fuori pista

Persone coinvolte:

Tentare di evitare la valanga.

Lasciare i bastoncini da sci.

Attivare l’airbag da valanga, se disponibile.

Se non è possibile trovare una via di fuga per evitare la valanga, coprirsi il viso con le mani per proteggere le vie respiratorie.

Persone non coinvolte:

Osservare con attenzione il distacco della valanga e ricordarsi il punto in cui le persone coinvolte sono scomparse nella massa di neve.

Garantire la propria sicurezza, tenendo conto del pericolo di valanghe successive.

Lanciare l’allarme (Rega 1414, soccorso sanitario 144, numero internazionale di emergenza 112).

Avviare le operazioni di soccorso dei compagni.

Sulle vie di comunicazione

Garantire la propria sicurezza.

Allontanarsi dalla valanga.

Non abbandonare l’auto.

Sostare al di fuori della zona pericolosa.

Nei centri abitati

Garantire la propria sicurezza.

Non abbandonare l’edificio.

Raggiungere i locali a valle del piano terra/interrato e attendere le informazioni delle autorità.

Persone all’aperto: cercare riparo all’interno di un edificio o dietro a un edificio (rispetto alla direzione di scorrimento della valanga).

Come comportarsi dopo una valanga

La vita delle persone che sono state sepolte da una valanga è in grave pericolo. Queste persone devono quindi essere liberate nel più breve tempo possibile.

Durante la pratica di sport invernali fuori pista

Persone sepolte:

Con le mani proteggere le vie respiratorie.

Mantenere la calma.

Se possibile, liberarsi da soli.

Persone non coinvolte:

Garantire la propria sicurezza. Attenzione al pericolo di valanghe successive.

Lanciare l’allarme (Rega 1414, soccorso sanitario 144, numero internazionale di emergenza 112).

Soccorso dei compagni: localizzare le persone sepolte utilizzando vista, udito e l’apparecchio di ricerca di travolti in valanga (ARTVA).

Liberare nel più breve tempo possibile le persone sepolte.

Prestare i primi soccorsi: misure immediate salvavita, protezione dei feriti dall’ipotermia.

Sulle vie di comunicazione

Garantire la propria sicurezza. Attenzione al pericolo di valanghe successive.

Sostare al di fuori della zona pericolosa.

Lanciare l’allarme (polizia 117, soccorso sanitario 144, Rega 1414, numero internazionale di emergenza 112).

Seguire le istruzioni delle forze d’intervento.

Se possibile localizzare le persone sepolte, liberarle e prestare i primi soccorsi.

Nei centri abitati

Garantire la propria sicurezza. Attenzione al pericolo di valanghe successive. Se l’edificio è danneggiato, attenzione al pericolo di crolli.

Lanciare l’allarme (polizia 117, soccorso sanitario 144, numero internazionale di emergenza 112, servizio di avviso valanghe locale).

Seguire le istruzioni delle forze d’intervento.

Prendere le misure necessarie per ridurre al minimo i danni indiretti (causati ad es. dall’acqua da disgelo).

Denunciare nel più breve tempo possibile i danni all’assicurazione immobiliare e all’assicurazione della mobilia domestica.

Se possibile documentare i danni.

Provvedere allo smaltimento di parti dell’edificio, attrezzature e oggetti danneggiati solo dopo la visita da parte del perito dell’assicurazione (eccezione: misure immediate per evitare danni indiretti).