Ambito dei contenuti

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: giovedì 12 agosto 2021, ore 11:05
Prossima informazione: venerdì 13 agosto 2021, ore 11:00


Calo del livello delle acque del Lago Bodanico e revoca dell’allerta per l’Aare. 

L’allerta per il Lago Bodanico è declassata al grado 2 (moderato). L’allerta per l’Aare a valle del lago di Bienne può essere revocata. L’allerta per il Reno a valle del Lago Bodanico è mantenuta (grado 2). 
Processo livello Zone interessate da fino a
Canicola 3 Ticino centrale e meridionale 13.08.21, ore 12 16.08.21, ore 18
Piena 2 Reno dal lago di Costanza fino alla confluenza con il Thur 04.08.21, ore 12 16.08.21, ore 12
Piena 2 Lago di Costanza 11.08.21, ore 12 16.08.21, ore 12

Situazione attuale  (Aggiornato il: 12.08.2021, ore 11:05)

Il vasto anticiclone presente sul Mediterraneo si estende fino alla regione alpina. Negli ultimi giorni esso ha causato l’arrivo di aria calda in quota, che ha determinato un aumento generalizzato delle temperature, anche se le soglie per un’allerta canicola non sono ancora state raggiunte. A basse quote martedì le temperature massime hanno toccato i 27 – 29 °C, con punte fino a 30 °C a sud delle Alpi, mentre mercoledì mattina le minime sono state comprese fra 15 e 19 gradi.

Previsione

Nei prossimi giorni l’anticiclone sul Mediterraneo tenderà a rafforzarsi, determinando l’avvezione di aria ancora più calda verso il nostro Paese. Allo stesso tempo la massa d’aria si umidificherà, dando origine a condizioni canicolari in alcune regioni svizzere.

Alle basse quote del Sud delle Alpi, al di sotto degli 800 metri circa, fra venerdì e lunedì le temperature minime saranno comprese fra 18 °C nelle zone pianeggianti e sul fondovalle e 22 °C in quelle collinari. Le temperature massime raggiungeranno invece valori di 31 – 33 °C. Nelle ore più calde, l’umidità sarà compresa fra il 35 e il 45 %. Per il versante sudalpino viene quindi emessa un’allerta canicola di livello 3.

Nelle regioni di pianura della Svizzera Romanda, le soglie per la canicola saranno raggiunte solo venerdì e sabato, pertanto per queste regioni viene emesso un avviso di livello 2. Le temperature minime saranno comprese fra 18 e 21 °C, le massime fra 30 e 33 °C.

Durante la notte, nelle zone urbane, le temperature minime saranno di alcuni gradi più elevate a causa del raffreddamento notturno meno marcato rispetto alle regioni circostanti.

La fine della canicola a sud delle Alpi è prevista per la seconda parte della giornata di lunedì, quando alcuni temporali sulle Alpi potrebbero generare una diminuzione delle temperature. Sull’esatta tempistica del calo termico vi è però ancora incertezza.

Corsi d'acqua e laghi  (Aggiornato il: 11.08.2021, ore 11:00)

Situazione attuale

Negli ultimi due giorni non sono praticamente cadute precipitazioni. Di conseguenza, è stato osservato un calo diffuso delle portate e dei livelli dei laghi. Il livello del lago di Lugano è tornato entro il grado di pericolo 1 da martedì pomeriggio e da allora ha continuato a calare. La relativa allerta è quindi stata revocata.

Il livello delle acque del Lago Bodanico è sceso leggermente da lunedì. Il livello del lago superiore si situa attualmente appena sotto il grado di pericolo 3 ed è ora interessato da un’allerta di grado 2 (moderato). Il lago inferiore e il Reno a valle del Lago Bodanico presentano ancora livelli nell’ambito del grado 2.

La portata in uscita dal lago di Bienne ha continuato a essere regolata a un livello elevato. Di conseguenza, i livelli delle acque dei laghi ai piedi del Giura si sono ulteriormente ridotti. La portata dell’Aare a valle del lago di Bienne si trova attualmente appena sotto il grado pericolo 2.

Previsioni

Grazie al tempo asciutto, nei prossimi giorni la situazione di piena continuerà a migliorare.

I livelli delle acque del Lago Bodanico e del Reno a valle di detto lago diminuiranno lentamente, ma rimarranno nel grado di pericolo 2 ancora per lungo tempo.

Poiché il deflusso controllato dei laghi ai piedi del Giura è in fase avanzata, anche la portata in uscita dal lago di Bienne continuerà a diminuire nei prossimi giorni. L’allerta per l’Aare a valle del lago di Bienne può quindi essere revocata.

Informazioni supplementari

L’UFAM ha pubblicato un rapporto sulle piene del luglio 2021, disponibile online su Piene del luglio 2021: le intense precipitazioni causano inondazioni diffuse.