Ambito dei contenuti

Come comportarsi in un periodo di canicola

Come comportarsi prima di un periodo di canicola

Di regola i periodi di canicola possono essere previsti con una buona affidabilità. Se le temperature aumentano occorre pertanto prestare attenzione alle previsioni meteorologiche e alle informazioni fornite dai mass-media. Informatevi inoltre presso una farmacia o il vostro medico curante sulle particolari misure di prevenzione da adottare in caso di canicola.

Altre misure di prevenzione sono:

Tenere a portata di mano acqua in quantità sufficiente.

Informarsi sugli effetti della canicola sull’uomo.

Arieggiare gli edifici, in particolare al mattino presto.

Prestare attenzione ai messaggi di allerta push dell’app di MeteoSvizzera.

Informazioni sulle possibili conseguenze e sui livelli di allerta in caso di canicola.

Come comportarsi durante un periodo di canicola

I periodi di canicola possono nuocere alla salute dell’uomo e ridurne eventualmente le prestazioni fisiche e mentali.

La capacità di sopportare i periodi di canicola dipende anche dalle condizioni di salute. Se si è raffreddati o si è affetti da una malattia cronica, il caldo è molto più difficile da tollerare. In generale le donne incinte, i bambini piccoli, gli anziani e i malati reagiscono in modo più sensibile alle temperature elevate.

I disturbi tipici legati alla canicola sono capogiri, cefalea, esaurimento, nausea, vomito, ecc.

Come comportarsi in generale durante un periodo di canicola:

Proteggersi dalla radiazione solare diretta (stare in luoghi ombreggiati, fate uso di un abbigliamento adatto, un copricapo, occhiali da sole e creme solari, ecc.).

Evitare gli sforzi fisici.

Assumere liquidi a sufficienza (almeno 1,5 litri al giorno).

Non consumare bevande alcoliche.

Rinfrescare il più possibile il corpo e gli edifici.

Durante o dopo un’attività sportiva compensare la perdita di Sali.

Mangiare cibi freschi e leggeri.

Sfruttare l’abbassamento della temperatura durante la notte: aerare bene gli edifici.

Tenersi informati attraverso i mass-media e i bollettini meteorologici.

Prestare attenzione ai messaggi di allerta push dell’app di MeteoSvizzera.

Prendere contatto con le persone vicine (parenti, vicini di casa, …) che rientrano nelle categorie a rischio (in particolare gli anziani che sono soli e/o con malattie croniche) e assicurarsi che stiano bene e che seguano (e siano in grado di seguire) le raccomandazioni diramate.

Seguire in ogni caso le raccomandazioni emesse dalle autorità.

Informazioni sulle possibili conseguenze e sui livelli di allerta in caso di canicola.

Come comportarsi dopo un periodo di canicola

I periodi di canicola possono provocare danni evidenti, per esempio all’agricoltura (prosciugamento del suolo, formazione di fessure, danni al raccolto, ecc.). Ondate di caldo torrido, come nell’estate 2003 o nell’estate 2015, possono inoltre provocare vittime.

Dopo un periodo di canicola occorre riguardarsi e non svolgere subito prestazioni sportive di punta. Il corpo ha bisogno di un po’ di tempo per riadattarsi.

Informatevi inoltre presso una farmacia o il vostro medico curante sulle misure di prevenzione da adottare per prepararvi al meglio ai successivi periodi di canicola.

Il pericolo di incendio di boschi può persistere anche dopo la fine dell’ondata di caldo.