Ambito dei contenuti

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: lunedì 4 ottobre 2021, ore 11:00
Prossima informazione: martedì 5 ottobre 2021, ore 11:00

Piogge abbondanti sul versante sudalpino e lungo la cresta principale delle Alpi. Pericolo di piena a sud delle Alpi e nelle regioni limitrofe. 

Fra domenica e martedì sera a sud delle Alpi e lungo la cresta alpina principale sono attese precipitazioni abbondanti. Al Sud cadranno complessivamente fino a 350 mm di pioggia, mentre nelle regioni settentrionali a ridosso della cresta alpina fra lunedì e martedì cadranno da 70 a 140 mm.  I livelli dei fiumi aumenteranno fortemente soprattutto nel Ticino occidentale e settentrionale. Vige un pericolo moderato di piena per Ticino, Maggia e Reuss urana. 
Processo livello Zone interessate da fino a
Piogge 4 Alta Valmaggia, Leventina, Locarnese 03.10.21, ore 00 05.10.21, ore 18
Piogge 4 Lugnez-Valsertal, Urserntal, Val Medel-Sumvitg 04.10.21, ore 00 06.10.21, ore 00
Piogge 3 Bellinzonese, Blenio, Riviera, Verzasca 03.10.21, ore 00 05.10.21, ore 18
Piogge 3 Aletschgebiet, Binntal, Brig - nördliches Simplongebiet, Oberes Mattertal, Oberes Saastal, Obergoms, Südliches Simplongebiet 03.10.21, ore 18 05.10.21, ore 15
Piogge 3 Bivio-Avers, Brigels, Erstfeld-Engelberg, Flüelen-Unterschächen, Gersau-Engelbergertal, Glarus Süd-Grosstal, Grindelwald, Innertkirchen-Guttannen, Maderanertal, Meiringen-Gadmertal, Rheinwald, Riein-Safiental, Urner Oberland, nördliches Tavetsch 04.10.21, ore 00 06.10.21, ore 00
Piena 2 Maggia, Reuss di Uri, Ticino 04.10.21, ore 06 06.10.21, ore 11

Meteo  (Aggiornato il: 04.10.2021, ore 11:00)

Situazione attuale

La Svizzera si trova al margine di un vasto sistema depressionario con centro a nord delle Isole britanniche. Sulle Alpi una vigorosa corrente da sudovest convoglia aria mite e umida verso la regione alpina.

Sul versante sudalpino le precipitazioni sono iniziate debolmente nella notte su domenica, per poi intensificarsi nella notte su lunedì. Fra le Centovalli e la Valle Maggia il totale di pioggia ha già raggiunto i 120 -130 mm, con locali punte fino a 150 mm sull’Alta Valle Maggia. Sul resto del territorio sudalpino i quantitativi misurati sono invece inferiori e compresi fra 30 e 60 mm.

Nella notte fra domenica e lunedì le precipitazioni si sono estese anche alle regioni settentrionali in prossimità della cresta alpina principale. Fra l'Urserntal alla Val Sumvitg sono stati misurati circa 25 mm. Il limite delle nevicate si situa attorno a 3000 metri.

Previsioni

A sud delle Alpi le precipitazioni continueranno ininterrottamente fin verso martedì pomeriggio. La fase più intensa è attesa fra la sera di lunedì e il primo mattino di martedì, quando è attesa una breve ma intensa fase di scirocco anche a quote collinari. Nella mattinata di martedì si potrà sviluppare anche qualche temporale. Sull’arco di dodici ore potranno cadere fra 50 e 70 mm di pioggia, con punte di 100 – 120 mm fra le Centovalli e la Valle Maggia.

Sul totale dell’evento, in queste ultime regioni – allertate con un livello 4 - gli accumuli toccheranno i 300 – 350 mm. Anche la Leventina è stata allertata con un livello 4, soprattutto per i quantitativi attesi nell’Alta Leventina che saranno compresi fra 160 e 200 mm. Sul resto del Sopraceneri, dove è in vigore un’allerta di livello 3 – il totale di pioggia sarà compreso fra 150 e 250 mm. Il Moesano e il Sottoceneri saranno meno colpiti dalle precipitazioni, pertanto su queste regioni gli accumuli non dovrebbero superare i 100 mm, ma con locali punte fino a 150 mm. Esse sono state allertate con un livello 2, così come la Val Bregaglia, la Val Poschiavo e l’Alta Engadina dove sono attesi da 50 a 100 mm.

Nelle regioni subito a nord della cresta principale delle Alpi, dall'Urserntal alla Valsertal, entro martedì sera sono attesi da 100 a 140 mm di pioggia, che corrispondono ad un'allerta di livello 4. Il trasporto della precipitazione verso nord sarà minore di quanto si pensava ieri, pertanto per le regioni Urner Oberland e Tavetsch settentrionale il livello d'allerta viene diminuito al 3. Nelle altre regioni allertate con il livello 3 sono attesi 70 - 100 mm.

Il limite delle nevicate si situa attorno a 3000 metri e al Nord calerà solo nella notte su martedì verso 2500 metri. Martedì sera si abbasserà ulteriormente fin verso i 2000 metri, ma le precipitazioni perderanno gradualmente d'intensità.

Corsi d'acqua e laghi  (Aggiornato il: 04.10.2021, ore 11:00)

Situazione attuale

Da ieri i livelli delle acque dei corsi d’acqua del Ticino occidentale sono saliti notevolmente. Nel Ticino meridionale e nelle zone limitrofe a nord della catena principale alpina, finora l’aumento è stato lieve. Lunedì mattina tutti i fiumi segnano ancora livelli nel grado di pericolo 1 (pericolo nullo o debole). Il Lago Maggiore è salito di circa 10 cm nelle ultime 24 ore, mentre il lago di Lugano è sceso di poco. I livelli delle acque di entrambi i laghi sono ancora nella norma o leggermente sotto la media stagionale.

Previsioni

I livelli delle acque dei fiumi a sud delle Alpi e nelle regioni limitrofe a nord della catena principale alpina continueranno a salire a causa delle precipitazioni intense. I picchi di portata sono attesi per martedì mattina. Lungo la Maggia e il Ticino si situeranno probabilmente nel grado di pericolo 2 (pericolo moderato). La Reuss urana salirà un po' meno di quanto previsto ieri e raggiungerà di poco il grado di pericolo 2. Anche i livelli del Lago Maggiore e del lago di Lugano saliranno fortemente. I loro picchi sono previsti per mercoledì o giovedì. Non si può escludere che nella tarda giornata di martedì salgano fino a raggiungere il grado di pericolo 2.

Un’allerta di piena è stata emanata anche per i fiumi più piccoli e oggi viene estesa all’Engadina. I fiumi del Ticino occidentale e settentrionale sono i più colpiti.

Stazione Livello di pericolo Massimo Periodo massimo
Maggia-Locarno 2 1200 - 1700 m³/s 04.10.21, ore 22 - 05.10.21, ore 10
Reuss-Seedorf 2 200 - 300 m³/s 05.10.21, ore 00 - ore 10
Ticino-Bellinzona 2 700 - 900 m³/s 05.10.21, ore 02 - ore 12
Ticino-Pollegio 2 300 - 400 m³/s 05.10.21, ore 00 - ore 10

Scivolamenti  (Aggiornato il: 04.10.2021, ore 11:00)

Previsioni

Le elevate quantità di precipitazioni previste, associate a forti precipitazioni locali, possono innescare localmente nelle regioni interessate scivolamenti e colate detritiche spontanei.