Ambito dei contenuti

Bollettino sui pericoli naturali della Confederazione

Data di edizione: mercoledì 28 settembre 2022, ore 10:00
Prossima informazione: giovedì 29 settembre 2022, ore 12:00

Precipitazioni abbondanti nelle Alpi occidentali. 

Tra martedì notte e giovedì a mezzogiorno sono previste forti precipitazioni nelle regioni comprese tra il Basso Vallese e l'Altopiano della Svizzera tedesca, includendo lo Chablais, le Prealpi friburghesi e l'Oberland bernese. 
Processo livello Zone interessate da fino a
Piogge 3 Altipiano svizzero centrale, Basso-Vallese, Chablais, Prealpi occidentali 28.09.22, ore 00 29.09.22, ore 12

Meteo  (Aggiornato il: 28.09.2022, ore 10:00)

Situazione attuale

Una depresione centrata sull'Europa settentrionale favorisce correnti occidentali umide sulla regione alpina. Una zona frontale ad essa legata stazionerà sulla Svizzera fino a giovedì e causerà abbondanti precipitazioni sulle Alpi occidentali e parte dell'Altopiano. I quantitativi di precipitazione misurati tra martedì sera e mercoledì mattina sono compresi tra 5 e 20 mm, localmente fino a 30 mm.   

Previsioni

Durante la giornata di mercoledì le precipitazioni s'intensificheranno, per poi indebolilirsi nel corso di giovedì.  

Le precipitazioni più abbondanti sono previste nello Chablais, nel Basso Vallese, nelle Prealpi friburghesi e nell'Oberland bernese. Mercoledì mattina l'allerta di livello 3 è stata estesa verso le regioni adiacenti settentrionali. Le regioni allertate includono quindi ora anche parte del canton Berna, la regione dell'Emmental e l'Entlebuch. Entro giovedì a mezzogiorno in queste regioni sono attesi accumuli tra 50 e 90 mm. Nelle regioni adiacenti, così come nel Giura vodese e parte dell'Altopiano, è in vigore un avviso di livello 2, con accumuli attesi tra 30 e 60 mm.

L'epicentro delle precipitazioni è ancora incerto e alcune zone a nord delle regioni allertate con il livello 3 potrebbero anch'esse misurare acumuli totali superiori a 60 mm.

Mercoledì il limite delle nevicate si situerà generalmente tra i 2000 e i 2300 m, prima di calare a 1700 m giovedì durante l'ultima fase delle precipitazioni. Nelle Alpi occidentali sopra i 2500 metri si prevedono quantitativi di neve da 50 a 80 cm, nelle Alpi bernesi e nelle Alpi centrali sopra i 2000 metri da 30 a 50 cm.